Art Perché devi essere a Torino questo weekend
Art

Perché devi essere a Torino questo weekend

-
Anna Frattini

Dal C2C fino ad Artissima, sono tantissimi i motivi per cui bisogna essere a Torino questo weekend – dal 3 al 5 novembre 2023. Dall’arte contemporanea fino alla musica techno, il capoluogo piemontese ospiterà moltissimi eventi in occasione dell’Art Week. Una dicitura che ormai viene usata per qualsiasi evento dalla durata settimanale che si prevede torni annualmente. Noi della redazione di Collater.al abbiamo deciso di mettere insieme questa guida affinché non vi perdiate niente degli eventi culturali in programma per questo weekend nella Capitale delle Alpi. Scopriamo quali sono e scorrete fino alla fine per le nostre extra tips!

#1 Club 2 Club

Ne abbiamo già parlato ma vale la pena tornare a segnalarvi il Festival responsabile di una delle evoluzioni più avventurose della musica avant-pop. Avanguardia globale, cultura pop contemporanea, produzioni interdisciplinari di musica, arte e tecnologia e indipendenza culturale sono i tratti distintivi della storia del C2C Festival. Il tema di quest’anno è il mondo e darà forma al programma di quest’anno dal 2 al 5 novembre 2023 in moltissime location della città. Qui tutte le informazioni.

#2 Artissima

Quest’anno Artissima celebra trent’anni di storia e da venerdì 3 novembre fino a domenica 5 gli spazi luminosissimi dell’Oval Lingotto Fiere di Torino accoglieranno le quattro sezioni di una delle fiere italiani più importanti nel panorama italiano. Ci sarà la Main Section, New Entries, Monologue/Dialogue e Art Spaces & Editions – e le tre sezioni curate – Disegni, Present Future e Back to the Future. Saranno ben 181 le gallerie italiane e internazionali.

#3 The Others

Passiamo a un’occasione più indipendente, The Others infatti porta avanti la presentazione di piccole realtà emergenti dove si potrà scoprire uno spazio dedicato alle voci nuove e alle tendenze artistiche più prorompenti. Sarà possibile visitare gli spazi di questa fiera dal 2 al 5 novembre 2023 presso il padiglione 3 di Torino Esposizioni in Via Francesco Petrarca 39b.

#4 Paratissima

Alla sua XIX edizione Paratissima aprirà le porte già dal 1 novembre e sarà ospitata negli spazi del Complesso della Cavallerizza, Patrimonio UNESCO e situato nel cuore pulsante di Torino. Il tema di quest’anno è “Eye Cntact – Match with Art”.

#5 “Vestiges” alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Inaugurerà il 2 novembre la personale di Peng Zuqiang, “Vestiges” a cura di Bernardo Follini. “Vestiges” è la prima mostra dell’artista in Italia ed è concepita come una nuova tappa della sua indagine a lungo termine attorno al significato affettivo delle storie, dei corpi e del linguaggio. Il progetto espositivo è costituito da due nuove installazioni filmiche dedicate ai temi della memoria e del contagio connessi al processo di produzione e diffusione delle immagini. La mostra continuerà fino al 7 gennaio 2024. La Fondazione Sandretto Re Rebaundengo si trova in via Modane, 16.

#6 “Form Form SuperForm” alla Pinacoteca Agnelli

“Form Form SuperForm” è la retrospettiva dedicata ai lavori di Thomas Bayrle e curata da Sarah Cosulich e Saim Demircan. Dagli anni Sessanta, Bayrle affronta temi come il lavoro, il potere, l’economia e la religione, mettendo in evidenza il rapporto tra l’individuo e le dinamiche collettive nella società. Sarà possibile visitare la mostra dal 3 novembre fino al 2 aprile presso la Pinacoteca Agnelli in via Nizza, 230.

Extra tips

Arriviamo ora a tre extra tips per chi ama il cinema, il design e la fotografia e sarà a Torino il prossimo weekend. Non solo arte e musica ma tante altre mostre e occasioni da scoprire.

Se ti piace il cinema…

Al Museo Nazionale del Cinema di Torino c’è ancora “Il mondo di Tim Burton”, il percorso espositivo dedicato al genio creativo di Tim Burton nell’affascinante cornice della Mole Antonelliana. Inaugurata l’11 ottobre, la mostra continuerà fino al 7 aprile 2024.

Se ti piace il design…

C’è una mostra al Circolo di Design di Torino intitolata “May Contain Traces of Forest” co-curata dal ricercatore e divulgatore forestale Giorgio Vacchiano con Elisabetta Donati de Conti, design curator. La mostra coniuga la ricerca scientifica con l’innovazione nel design, esplorando nuovi modi di concepire la produzione, le pratiche estrattive e il linguaggio degli oggetti. Inaugurata il 9 giugno ma che sarà possibile visitare fino al 15 dicembre 2023. Siete ancora in tempo!

Se ti piace la fotografia…

Da CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, c’è ancora la mostra di André Kertész, realizzata in collaborazione con la Médiathèque du patrimoine et de la photographie (MPP) di Parigi, Istituto del Ministero della Cultura francese che conserva gli oltre centomila negativi e tutti gli archivi donati dal fotografo allo Stato nel 1984, la mostra è composta da oltre centocinquanta immagini che ripercorrono l’intera carriera del fotografo. Aperta il 19 ottobre, la mostra continuerà fino al 4 febbraio 2024.

Courtesy André Kertész
Art
Scritto da Anna Frattini
x
Ascolta su