Seguici sui nostri canali

Iscriviti alla newsletter di Collater.al
Rimani aggiornato con le ultime news
eng

Utopia, dentro un mausoleo immaginario nella città modernista di Le Corbusier

Tra i lavori di Le Corbusier, forse il più ambizioso è rappresentato da Chandigarh, la capitale del Punjab, stato settentrionale dell’India. Infatti, pochi anni dopo il 1947, quando l’India smise ufficialmente di essere una colonia sotto il dominio britannico, il primo ministro indiano Jawaharlal Nehru chiamò l’architetto franco-svizzero chiedendogli di progettare la nuova città di Chandigarh.
Per Le Courbusier l’occasione era imperdibile e ancora oggi, oltre al piano urbanistico, si possono notare gli edifici modernisti progettati dal famoso architetto. 

È proprio a Chandigarh che i creativi di Optical Arts hanno ambientato “Utopia”, un corto in cui veniamo accompagnati all’interno di un mausoleo immaginario che riprende gli elementi architettonici e lo stile tipico di Le Corbusier. 

Parti dell’edificio vengono “tagliate” verticalmente, scoprendo cosa si cela dietro ai muri e quali sono gli spazi che lo compongono. 

Credits:
Creative Direction & Production: Optical Arts
Art Direction & Design: Fabrice Le Nezet
Architect: Gabriel Beard at Waugh Thistleton Architects
Audio: Sonjay Prabhakar
3D Team: Valentine Arles, Luke Howell, Ollie Harris
Animation: Pascale Bories
Style Frames: Liam Waters

Utopia, dentro un mausoleo immaginario nella città modernista di Le Corbusier
Close