Twine, quando scultura e architettura si incontrano

avatar
8 Ottobre 2019

Il progettista Antony Gibbon tenta di unire architettura e scultura in Twine, un edificio monumentale che dialoga con il paesaggio.

Si chiama Twine l’ultimo progetto firmato dall’architetto e progettista Antony Gibbon in cui la scultura si mette al servizio dell’architettura e viceversa. Si tratta di un tipo di abitazione i cui spazi interi ed esterni vengono creati da due immense superfici in pietra parallele che, appoggiate al suolo, si attorcigliano su loro stesse. Quando queste due strisce di pietra si toccano, inevitabilmente formano degli spazi coperti.

Due di questi sono stati chiusi con delle vetrate: uno pensato per la zona giorno che ospita un’area lounge e una cucina, il secondo adibito a zona notte con una camera da letto e un bagno. 

Il terzo, invece, rimane aperto e al centro degli altri due, e ospita una seduta circolare incassata nella roccia con al centro uno spazio pensato per un falò. 

Twine è un’enorme scultura abitabile che, nonostante il suo aspetto monumentale e solido, non rovina il paesaggio, anni ne segue le forme. 

Scopri gli altri progetti di Antony Gibbon sul suo sito e nella nostra gallery le immagini di Twine. 

antony gibbon twine | Collater.al
antony gibbon twine | Collater.al
antony gibbon twine | Collater.al
antony gibbon twine | Collater.al
antony gibbon twine | Collater.al
antony gibbon twine | Collater.al
antony gibbon twine | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share