5 musei dedicati alla moda da visitare

5 musei dedicati alla moda da visitare

Andrea Tuzio · 6 giorni fa · Art, Style

Questo articolo è dedicato a tutti quelli che sceglieranno di trascorrere le vacane estive lontano dalle spiagge assolate e che invece passeranno le ferie nelle città d’arte o nelle capitali più importanti del mondo. E si sa, i musei sono la prima meta una volta arrivati in una nuova città.
Quindi ho deciso di suggerirvi 5 musei dedicati alla moda che dovete necessariamente visitare se vi trovate in una di queste città. Prego!

1 – Met – New York, USA

Se siete nella Grande Mela, non potete in nessuno modo non visitare il Metropolitan Museum of Modern Art (Met) sulla Fifth Avenue. Inaugurato il 20 febbraio del 1872, il MET è una delle gallerie d’arte più grandi al mondo nonché centro nevralgico dell’arte newyorkese. All’interno del museo esiste l’Anna Wintour Costume Center – dal nome della direttrice di Vogue America – un’ala che ospita la collezione Costume Institute, dove ogni anno si tiene il galà di raccolta fondi a scopi benefici più importante ed esclusivo di tutti, il Met Gala. 

2 – Museo Cristóbal Balenciaga – Getaria, Spagna 

I Paesi Baschi sono una meraviglia assoluta. Nella città di Getaria si trova il Museo Cristóbal Balenciaga, città natale del “maestro di tutti i couturier”, ed è un’istituzione pubblica dedita allo studio e a mantenere viva la memoria dello stilista spagnolo fondatore di Balenciaga.
Inaugurato nel 2011, è stato il primo grande museo al mondo dedicato esclusivamente a un solo stilista in modo tale da sottolineare l’impatto e la rilevanza che il lavoro di Cristóbal Balenciaga ha avuto e continua ad avere nel mondo della moda, dell’arte e del design.

3 – Museo Yves Saint Laurent – Parigi, Francia

5000 metri quadrati, inaugurati nell’ottobre del 2017, nel cuore di Parigi che ospitano disegni, video, foto e schizzi dedicati al meraviglioso lavoro di Yves Saint Laurent, all’interno della Fondation Pierre Bergé. 
Qui sarà possibile immergersi completamente in quella che è stata la nascita e lo sviluppo della maison francese nata nel 1061. 

4 – Museo Christian Dior – Granville, Francia

In Normandia, quindi nel nord-ovest della Francia, c’è Granville, un comune di poco più di 13mila abitanti dove è cresciuto uno dei più importanti e decisivi stilisti di tutti i tempi, Christian Dior. 
Villa Les Rhumbs è una casa rosa e grigia costruita su una scogliera, ed è l’abitazione dove Dior ha trascorso la sua infanzia e alla quale è sempre stato molto legato ed ha costituito per lui una grossa fonte di ispirazione. La villa si è trasformata nel Museo Christian Dior nel 1988 e da allora custodisce storie e oggetti che hanno caratterizzato la storia della maison francese.

5 – Gucci Garden – Firenze, Italia

Città d’arte per eccellenza, Firenze è la città dei musei. Tra questi però vi segnalo il Gucci Garden, inaugurato da Alessandro Michele nel 2018 all’interno del Palazzo della Marcanzia del capoluogo toscano. Una volta lì sarà possibile immergersi nella storia della maison, acquistare collezioni limitate nella boutique e assaggiare i piatti straordinari di Massimo Bottura alla Gucci Osteria. 

5 musei dedicati alla moda da visitare
Art
5 musei dedicati alla moda da visitare
5 musei dedicati alla moda da visitare
1 · 6
2 · 6
3 · 6
4 · 6
5 · 6
6 · 6
All for the Gram – Rudy Zerbini

All for the Gram – Rudy Zerbini

Tommaso Berra · 1 settimana fa · Art

Stando alla bio, l’obiettivo dell’account Rudy Zerbini è quello di creare il più grande catalogo Instagram di Zerbini, e come in molti casi tra quelli segnalati nella rubrica All for the Gram, forse non ne sentivamo il bisogno ma un follow ci scappa sempre.
Giocando con il nome del noto conduttore televisivo italiano, Rudy Zerbini raccoglie circa 70 tappetini pulisci scarpe, dai più classici in cui si da il benvenuto agli ospiti fino a quelli che invece gli ospiti li invitano a stare alla larga, perfetto per i più solitari.
Lo zerbino infatti è un’ottima soluzione per lanciare l’ultimo essenziale avvertimenti prima di decidere di impugnare la maniglia della porta e avere a che fare con i proprietari di casa.
Dai Padre Pio a Star Wars, ciascuno sceglie di dare il benvenuto come preferisce ai propri ospiti, c’è sempre una soluzione più creativa al tradizionale “welcome“, che come ci dimostra il profilo, però, non è mai fuori moda.

Rudy Zerbini | Collater.al
Rudy Zerbini | Collater.al
Rudy Zerbini | Collater.al
Rudy Zerbini | Collater.al
Rudy Zerbini | Collater.al
Rudy Zerbini | Collater.al
All for the Gram – Rudy Zerbini
Art
All for the Gram – Rudy Zerbini
All for the Gram – Rudy Zerbini
1 · 6
2 · 6
3 · 6
4 · 6
5 · 6
6 · 6
STRIPS – Un format a fumetti di Collater.al

STRIPS – Un format a fumetti di Collater.al

Tommaso Berra · 1 settimana fa · Art

STRIPS è un format di Collater.al nel quale differenti fumettisti realizzano una striscia interpretando il tema “Essere fumettisti è fantastico. Lo odio”. Non si tratta di essere bipolari come nel caso dell’album Ye di Kanye West, è solo la condizione di molti artisti, perennemente alla ricerca di una storia da raccontare.

Ogni due settimane un fumettista realizzerà una strips per Collater.al, riprendendo un contenuto tipico della tradizione giornalistica cartacea come la vignetta umoristica.

#1 LAPIS NIGER

#2 LINEA DARIA

Linea Daria | Collater.al

#3 LUCA SCANDURRA

Luca Scandura | Collater.al

#4 MARTINA FILIPPELLA

Martina Filippella | Collater.al

#5 LUCA USAI

Luca Usai | Collater.al

#4 PAOLO FERRANTE

Strips Paolo Ferrante | Collater.al
STRIPS – Un format a fumetti di Collater.al
Art
STRIPS – Un format a fumetti di Collater.al
STRIPS – Un format a fumetti di Collater.al
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
L’illustrazione senza fine di Vaskange

L’illustrazione senza fine di Vaskange

Tommaso Berra · 1 settimana fa · Art

Tra i tanti vantaggi dell’illustrazione digitale c’è quella di poter realizzare opere senza limitarsi al contorno del foglio o del supporto fisico. L’artista francese Vaskange nei giorni scorsi ha pubblicato sui propri canali social il suo ultimo lavoro, che consiste proprio in un resoconto delle sue ultime vacanze, illustrate in un loop infinito.
Il digital artist ha utilizzato il programma da disegno e scrittura per iPad Endless Paper, che consente di lavorare su grandi formati mantenendo sempre la stessa definizione. Vaskange nel video sembra zoommare continuamente un’unica opera, in realtà si tratta di un disegno al quale viene realizzato un contorno che finisce per comprendere di volta in volta una scena sempre più piccola.
Si passa dal disegno dello studio di vaskange per arrivare ai luoghi visitati, compresi i tramonti sulla costa e i fondali marini.
Quello del loop non è un trucco nuovo ma ci sono esempi già risalenti agli anni ’60 e ’70, che giocavano sull’effetto ottico capace di ricreare la vista di un microscopio o di un telescopio spaziale, ricollegando quello stratagemma tecnico sempre a un approccio più scientifico che artistico.

L’illustrazione senza fine di Vaskange
Art
L’illustrazione senza fine di Vaskange
L’illustrazione senza fine di Vaskange
1 · 1
“Spencer” in 10 inquadrature 

“Spencer” in 10 inquadrature 

Giulia Guido · 2 settimane fa · Art

Una favola tratta da una tragedia vera”, è così che si apre “Spencer”, il film del 2021 diretto da Pablo Larraín e scritto da Steven Knight che racconta come Lady Diana potrebbe essere arrivata alla decisione di divorziare dal Principe Carlo. Potrebbe, perché la pellicola è un racconto immaginario che copre un periodo di tre giorni: Vigilia, Natale e Santo Stefano del 1991. 

Con il matrimonio ormai alla fine, Lady D, interpretata da Kirsten Stewart, è costretta a trascorrere il periodo natalizio nella tenuta reale a Sandringham, sotto gli sguardi di famiglia e personale di servizio. 

Qui la narrazione non ha bisogno di molte battute o dialoghi, lo stato d’animo della Principessa del Popolo passa attraverso lo sguardo della Stewart e, soprattutto, attraverso la luce fioca che fa fatica a passare dalle spesse tende e le enormi stanze vuote del palazzo. 

Noi abbiamo selezionato 10 frame che sono una vera goduria per gli occhi. 

Spencer
Spencer
Spencer
Spencer
Spencer
Spencer
“Spencer” in 10 inquadrature 
Art
“Spencer” in 10 inquadrature 
“Spencer” in 10 inquadrature 
1 · 11
2 · 11
3 · 11
4 · 11
5 · 11
6 · 11
7 · 11
8 · 11
9 · 11
10 · 11
11 · 11