Art Ai Weiwei ha rifatto un Monet con i mattoncini LEGO
Artart

Ai Weiwei ha rifatto un Monet con i mattoncini LEGO

-
Tommaso Berra
Ai Weiwei | Collater.al

Il 7 aprile aprirà al pubblico del Design Museum di Londra la mostra Ai Weiwei: Making Sense, dedicata al lavoro del grande artista cinese. Tra le opere esposte la più monumentale e curiosa sarà Water Lilies #1, un pannello curvo di quindici metri di lunghezza che riproduce uno dei dipinti dedicati alle ninfee dell’artista impressionista Claude Monet. L’opera è curiosa perché l’artista ha scelto di rappresentare tutta la tavolozza di colori di Monet utilizzando 650000 mattoncini LEGO di 22 colori differenti.

Ai Weiwei | Collater.al

I mattoncini LEGO creano così un effetto pixelato che vuole far riflettere sulle modalità più industriali in cui vengono diffuse le opere d’arte e su come siamo ormai più abituati a riconoscere i grandi capolavori dell’arte.
L’unica modifica che fa Ai Weiwei all’opera di Monet è nel lato destro, dove inserisce il dettaglio di un portale oscuro che rappresenta la botola sotterranea nella provincia di Xinjiang in cui Ai e suo padre hanno vissuto in esilio forzato negli anni ’60.
Ai Weiwei a Londra esporrà anche un’altra opera che avrà come protagonista i mattoncini giocattolo più famosi al mondo, che verranno regalati ai visitatori in segno di protesta nei confronti dell’azienda che nel 2014 ha rifiutato di vendere i mattoncini all’artista cinese.


Artart
Scritto da Tommaso Berra
x
Ascolta su