Photography La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet
PhotographybodyexhibitionPhotographerphotography

La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet

-
Tommaso Berra
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al

La fotografa Amélie Chopinet nei suoi scatti rappresenta un mondo avvolto di femminilità, che si rispecchia nei soggetti e nella delicatezza delle ambientazioni, che descrivono una quotidianità malinconicamente fantastica. Questa fantasia è intesa proprio come prodotto quasi magico, in cui i soggetti di trovano nudi a contatto con la natura o creano con essa soluzioni e scene surreali, un surrealismo che l’artista definisce “fai da te”.

Gli scatti di Amélie Chopinet dimostrano lo straordinario lavoro e la sensibilità dell’artista soprattutto nell’uso del colore, così come nella scelta delle composizioni. C’è teatralità e un rapporto diretto tra la fotografia e l’osservatore, questa parete in particolare è rotta dalle scelte delle protagoniste delle opere, che fissano in camera in modo talvolta dolce, in altri casi quasi investigando e in altri ancora fisando un vuoto che è persino oltre chi le sta osservando in quel momento.

Le fotografie dell’artista parigina saranno esposte alla mostra collettiva ImageNation a New York, dal 10 al 12 marzo 2023 e curata da Martin Vegas.

La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
La fantastica malinconia femminile di Amélie Chopinet | Collater.al
PhotographybodyexhibitionPhotographerphotography
Scritto da Tommaso Berra
x
Ascolta su