Il nuovo volto dell’antica cantina Pacherhof, moderno e minimale

avatar
5 Settembre 2019

Nella Valle Isarco è stata ristrutturata l'antica cantina Parcherhof, dal gusto tradizionale e hi-tech comprende anche un ufficio e una sala degustazione.

Bergmeisterwolf Architekten ha progettato nella Valle Isarco, nel nord Italia, l’ampliamento della cantina Pacherhof. È considerata la più antica cantina del luogo. La forma geometrica dell’edificio, due trapezi uno sopra l’altro, sembra sorgere dal terreno: l’esterno color ardesia e la forma astratta ne fanno un’interpretazione stilizzata, quasi geologica dei dintorni.

La zona in cui è stata costruita ospita l’abbazia di Novacella del XII secolo, uno dei più importanti monasteri del Tirolo e il luogo in cui ha avuto inizio la tradizione vitivinicola della regione. Questa iniziò con i monaci che cominciarono a produrre nei campi vicini, ma dei documenti testimoniano che la cantina Pacherhof iniziò la sua attività prima dell’apertura del suddetto monastero.

La struttura originale è stata mantenuta così com’era, tradizionale e caratteristica per fornire un contrasto estetico. Un tunnel collega il sottosuolo con la nuova cantina, c’è anche una tromba delle scale che porta in superficie e nella torre piramidale. Rivestita in pannelli di bronzo, parte visibile della cantina è stata progettata per fondersi con il paesaggio. All’interno si trovano anche un ufficio e una sala degustazione.

Testo di Elisa Scotti

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share