Art Banksy invade la metro di Londra con dei nuovi artwork
Artstreet art

Banksy invade la metro di Londra con dei nuovi artwork

-
Giulia Pacciardi

Travestito da quello che sembra essere un addetto alla sanificazione, Banksy, o chi per lui, ha colpito ancora.
Questa volta il suo palcoscenico è un vagone della metro di Londra che ha riempito di ratti, simbolo che utilizza per rappresentare il disordine e, solitamente, per criticare il sistema politico e economico europeo.

Come per tutti gli artwork che ha rivendicato di recente, anche questa volta il protagonista è il Covid-19 e la polemica messa in atto dall’artista sembra essere diretta a tutti coloro che si rifiutano di indossare la mascherina e di non mettere in pratica le regole per evitare il contagio.

La caption del video che ha appena pubblicato su Instagram per rivendicare l’artwork parla chiaro, “if you don’t mask, you don’t get”, ma se non bastasse a fare il resto ci pensano i suoi ratti.
Uno senza mascherina starnutisce ed espelle il virus, l’altro si mette in salvo usandola come paracadute, un altro ancora si nasconde sotto di essa e l’ultimo usa una soluzione alcolica per pulire.

Per un muro della fermata e per il portellone dello stesso vagone, invece, prende in prestito la celebre canzone dei Chumbawamba, Tubthumping ma un pò cambiata e riadatta al momento:

“I get lockdown, but I get up again”

https://www.instagram.com/p/CCn800cFIbe/?utm_source=ig_web_copy_link

Artstreet art
Scritto da Giulia Pacciardi
x
Ascolta su