A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park

avatar
14 giugno 2018

Philippe Echaroux è un noto artista di strada francese, conosciuto per il suo intervento nella foresta pluviale in Amazzonia. Propone il secondo capitolo della sua opera a Central Park.

Philippe Echaroux è un brillante artista di strada francese, noto per il suo intervento nella foresta pluviale amazzonica, di cui avevamo precedentemente parlato qui. La sua opera in Central Park, A World First in New York, è suggestiva e provocatoria: come egli stesso afferma rimarcando il suo punto di vista ecologista.
Si tratta di monumentali proiezioni di ritratti, collocate nel contesto naturalistico.

“Central Park is a perfect symbol of people trying to dominate the nature, here nature is contained in a rectangle, but who is surrounding who in the end?”

Possiamo considerare quest’opera come il secondo capitolo dell’affermazione di un’idea che viene plasmata e diventa arte, un’arte che vuole incantare e allo stesso tempo vole far riflettere sulle sorti della Natura. A metà tra street art e fotografia, è difficile riuscire a classificare il suo lavoro in una sola corrente artistica, ma una caratteristica rilevante è la temporaneità: i ritratti sono stati visibili solo per dieci notti, ma sono bastate per lasciare il segno.

A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park7 | Collater.al A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park6 | Collater.al A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park4 | Collater.al A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park3 | Collater.al A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park2 | Collater.al A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park1 | Collater.al A World First in New York, Philippe Echaroux invade Central Park | Collater.al

 

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share