La fotografia elegante e delicata di Chiara Marinucci

Giulia Guido · 2 mesi fa
Presentato da

Gli scatti di Chiara Marinucci, giovane fotografa italiana, ci aprono le porte di un mondo sofisticato e curato fino al più piccolo dettaglio. Il suo stile scaturisce dall’incontro tra l’arte del ritratto e la fotografia di moda e dà vita a immagini dalla rara eleganza, nelle quali ogni elemento è bilanciato in modo tale da far risaltare la bellezza delle forme e dei volti. 

Chiara Marinucci sarà presente a settembre a ImageNation Milan con uno scatto speciale, noi abbiamo avuto la fortuna di parlare con lei di questo e di molto altro. Non perdetevi l’intervista qui sotto, seguite Chiara su Instagram e visitate il sito di ImageNation per avere tutte le info utili sulla mostra. 

Raccontaci come ti sei avvicinata alla fotografia. C’è un momento in particolare che ti ricordi?

Ho iniziato ad avvicinarmi alla fotografia durante l’adolescenza. Per molti anni l’ho considerata solamente come un hobby, un bel passatempo che mi permetteva di sfogare la mia vena artistica ma ricordo bene quando ho iniziato a ritenerla fondamentale. Un paio di anni fa ho capito che non potevo stare senza fotografare, non volevo che la fotografia rimanesse solo un passatempo, volevo provare a farla diventare la mia professione; ci sto provando tuttora, è un settore molto complesso e pieno di ostacoli, ma sono giovane e non demordo, ho tanta voglia di imparare.

Descrivi il tuo stile fotografico.
Come sei arrivata a questo punto?

Attualmente mi sto focalizzando molto sulla fotografia di moda.

Avendo iniziato con la ritrattistica, anche lo stile che sto sviluppando ora è molto influenzato dai volti, che rimangono la mia passione.

Adoro creare composizioni eleganti, prediligo i colori pastello e ritengo che la combinazione tra purezza e eleganza sia un po’ il mio marchio di fabbrica, anche se non voglio rischiare che questi tratti specifici mi limitino, dunque spesso li ricerco anche in maniera più velata e meno evidente.

Chiara Marinucci

Secondo te qual è la cosa da considerare più importante mentre si realizzano dei ritratti fotografici?

Quando si realizzano ritratti fotografici penso sia fondamentale ricercare una sintonia. Il ritratto è un genere estremamente emotivo e quando personalmente mi trovo a dover rappresentare un volto mi piace che la persona che ritraggo si trovi a proprio agio con me e che tra noi ci sia sintonia e soprattutto coinvolgimento. In generale, un ritratto non lo si realizza mai da soli.

Per te e gli scatti che realizzi quanto è importante la fase di editing?  

La fase di editing nel mio lavoro è importante soprattutto per quanto riguarda il colore. Come ho accennato in precedenza tendo a ricercare colori pastello e morbidezza, tratti che riprendo appunto tramite l’editing.

Chiara Marinucci

Quali sono le tue influenze? Chi sono gli artisti e i fotografi che segui?

Ci sono tantissimi fotografi che ammiro: Guido Stazzoni, Anya Holdstock, Nima Benati, Zhonglin, Maria Mikheeva, Riccardo Carraro, Nicholas Fols e Siermond. Sono tutti degli artisti eccezionali, ogni volta che vedo i loro scatti penso siano nati per fare questo e mi spronano a cercare di migliorarmi sempre. 

Cosa vedrà chi visiterà la mostra ImageNation Milan a settembre?

Gli ospiti della mostra vedranno i lavori di tantissimi fotografi che amano quello che fanno. Io stessa non vedo l’ora di poter girare per le sale e ammirare gli scatti di tante personalità completamente differenti tra loro. Per quanto riguarda il mio scatto esposto, è un buon esempio di quello che ricerco e che voglio mostrare, un connubio tra eleganza e ricercatezza ma senza perdere di vista la semplicità che mi caratterizza. Spero che i visitatori potranno dire lo stesso, non vedo l’ora di parlare con loro.

Chiara Marinucci
Chiara Marinucci
Chiara Marinucci
Chiara Marinucci
La fotografia elegante e delicata di Chiara Marinucci
Photography
La fotografia elegante e delicata di Chiara Marinucci
La fotografia elegante e delicata di Chiara Marinucci
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15