Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte

Chris Hytha è un giovane fotografo ventiduenne di Phoenixville che cattura le architetture rigorosamente di notte, svelandone l’essenza.

avatar
7 Ottobre 2019

Chris Hytha è un artista ventiduenne di Phoenixville che attualmente risiede a Philadelphia. Sin dai tempi del liceo la sua più grande passione è sempre stata quella di poter raffigurare le architetture, inizialmente attraverso il disegno e, successivamente quando ha intrapreso i suoi studi in architettura, con la fotografia.

L’artista racconta così la sua esperienza:

“Quando mi sono trasferito a Philadelphia, ho percepito un enorme senso di libertà e curiosità che mi ha portato alla fotografia. Ho fotografato scene di esplorazione urbana mentre camminavo sui tetti della città. Ha largamente influenzato il mio attuale lavoro su Photoshop e il mio modo di rappresentare la città in modo fantastico con la sua parte di mistero e solitudine”.

Secondo lui, il disegno e l’architettura gli permettono di distinguersi dagli altri giovani fotografi su Instagram. Chris, come molti fotografi, vede già lo scatto nella sua mente ancora prima di averlo realizzato e, in un secondo momento passa alla lavorazione dei colori e delle atmosfere servendosi di Photoshop e Lightroom.

“Philadelphia ha una cattiva reputazione di città operaia sporca… mi piace sfidare me stesso a sublimarla e aiutare le persone a vedere ogni giorno la bellezza che li circonda”.

Secondo noi Chris ci è riuscito e secondo te?

Seguilo su Instagram.

Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte | Collater.al
Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte | Collater.al
Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte | Collater.al
Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte | Collater.al
Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte | Collater.al
Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte | Collater.al
Chris Hytha, le architetture si rivelano di notte | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share