Design Circle, la piattaforma di Slam Jam e 2050+
Designculture

Circle, la piattaforma di Slam Jam e 2050+

-
Giulia Guido

Gli effetti causati dalla pandemia sono stati innumerevoli e tra questi c’è sicuramente l’utilizzo smoderato di computer, smartphone e tablet. Abbiamo smesso di cercare su internet informazioni e abbiamo cominciato a cercare persone con cui confrontarci e con le quali iniziare un dialogo. 
È proprio da questo bisogno che lo scorso gennaio è nata Circle, la piattaforma digitale di Slam Jam e dell’agenzia 2050+, un luogo dove poter avere un confronto costruttivo con altre persone su temi legati alla nostra quotidianità e al tempo che viviamo. 

https://www.instagram.com/p/CKTZQe8p7cr/

Il punto di partenza di ogni argomento è Milano, città che ogni giorno si sveglia pronta ad affrontare nuove sfide, dal turismo di massa allo sviluppo urbano, dai cambiamenti climatici all’arrivo di stranieri, in modo tale da venire incontro ai nuovi bisogni dei cittadini. 

Fino a metà febbraio, Circle ha ospitato una serie di “pillole” editriali focalizzate su argomenti come la salute, le persone, gli sprechi, il verde. Poi, da metà febbraio la piattaforma ospita una serie contributi a cura di professionisti che fino ad oggi hanno affrontato tematiche legate all’architettura, all’urbanistica, al design. 

Queste pillole però non vogliono essere fini a loro stesse, ma intendono essere il punto di partenza per stimolare un confronto con chiunque abbia voglia di condividere la propria idea. In pratica Circle si propone di essere quel luogo dove, lontano da critiche sterili, la conversazione torna ad essere stimolante e propositiva, dando gli spunti iniziali per accendere un confronto sano. 

Se avete mille idee e pensieri, ma ogni altro luogo online vi sembra inadatto, andate su Circle e dite la vostra. 

Designculture
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su