KIDSOFBROKENFUTURE, la nuova collezione Future Renaissance

KIDSOFBROKENFUTURE, la nuova collezione Future Renaissance

Collater.al Contributors · 3 settimane fa · Style

Il fashion brand KIDSOFBROKENFUTURE nato a Milano da Marta Sanchez e Elbio Bonsaglio – come ne abbiamo già parlato qui – è uno dei più innovativi del settore degli ultimi anni.
Si rivolge principalmente ai kids, ovvero ai Millennials e alla Generazione Z i quali vogliono costruire un futuro diverso rispetto a quello a cui sono destinati.
Durante il mese di settembre il brand ha lanciato la sua nuova collezione Future Renaissance che è acquistabile sul sito ufficiale e nei negozi selezionati. 

La linea autunno-inverno ’19/’20 approccia l’arte con forti richiami al periodo rinascimentale che va dal 1300 al 1600.
Questa collezione è stata è stata ideata in collaborazione con Nirvana Kamal che ha fornito le grafiche per lo sviluppo dei capi. Le texture dei capi d’abbigliamento sono realizzate tramite un collage di opere rinascimentali contrapposte a simboli della cultura moderna/contemporanea ottenendo una reinterpretazione della connessione tra il passato e il presente. Sono presenti molteplici riferimenti a opere d’arte molto famose come Gli Amanti di Magritte, al David di Michelangelo e a elementi un po’ più moderni come Pulp Fiction.


Un punto a favore del brand è l’importanza data all’aspetto ecologico tanto da usare sia cotone organico sia nylon ricavato del riciclo della plastica recuperata negli Oceani. Ogni prodotto approccia stili e mondi diversi e trasmette messaggi differenti ma possiedono lo stesso ideale: l’emancipazione dei giovani e allo stesso tempo una forte provocazione verso la società.
I messaggi che vogliono essere veicolati vertono attorno alle responsabilità che abbiamo nella vita, sull’idea che ogni cosa si ottiene con il nostro impegno, sull’identità e unicità di ogni persona e sul vivere con coraggio le nostre diversità facendole diventare un punto di forza.
La linea comprende una vasta gamma di prodotti ognuno dei quali approfondisce un tema.
Le felpe e le giacche incarnano la bellezza pura ed eterea rinascimentale che si incontra con l’erotismo e la sensualità presenti negli ultimi anni. Questi due punti di vista si fondono fino a diventare una nuova icona dei tempi moderni mentre nelle t-shirt e nei pantaloni il concept è quello della religione e della sensualità. Le collezioni del brand sono divise in tre fasi chiamate “stage”. Future Renaissance appartiene al primo e tratta il tema della denuncia e della critica sociale a tutti gli atteggiamenti di incoerenza e indifferenza che hanno avuto un effetto devastante sul nostro passato e che si ripercuotono quotidianamente sul nostro futuro.
Nelle altre due fasi viene attribuito ai kids un ruolo importante ovvero il compito di stravolgere questo scenario attraverso una rivoluzione che possa permetterci di non essere costantemente condizionati dal nostro passato per vivere meglio il nostro presente e creare una community che possa raggiungere quindi, alla fine di tutto questo percorso, una consapevolezza e una maturità maggiori.

KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1
KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1
KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1
KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1
KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1
KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1
KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1
KIDSOFBROKENFUTURE | Collater.al 1

Testo di Anna Cardaci

KIDSOFBROKENFUTURE, la nuova collezione Future Renaissance
Style
KIDSOFBROKENFUTURE, la nuova collezione Future Renaissance
KIDSOFBROKENFUTURE, la nuova collezione Future Renaissance
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13
Scopri la collezione Damien Hirst x Vault by Vans

Scopri la collezione Damien Hirst x Vault by Vans

Giulia Guido · 1 settimana fa · Style

Dopo aver visto le opere di Van Gogh e di Frida Kahlo diventare pattern e trame per capi e sneakers Vans, l’azienda americana di scarpe da skate ha annunciato una collaborazione con uno degli artisti contemporanei più conosciuti e chiacchierati. Nasce così, per celebrare l’arte e per ispirare gli anticonformisti, la collezione Damien Hirst x Vault by Vans, che ha visto la partecipazione anche del Palms Casino Resort di Las Vegas

La capsule collection, che uscirà il 6 dicembre in esclusiva al Vault by Vans di New York e all’interno dell’hotel al 4321 di Flamingo Road a Las Vegas, si compone di 6 sneakers, 3 Sk8-Hi e 3 Slip-On, su cui alcune delle opere e degli elementi caratteristici di Damien Hirst, come le farfalle, i pois colorati, le macchie di colore e i teschi verranno riprodotti. 

L’artista, entusiasta della collaborazione, ha commentato: 

È favoloso collaborare con Palms and Vans su questo progetto. Ho sempre amato Vans e l’opera d’arte funziona brillantemente su queste scarpe. Non vedo l’ora che la gente le veda. È incredibile per un artista avere il tipo di libertà che Palms e Vans mi hanno dato“.

Scopri nella nostra gallery le sei sneakers e rimani connesso per non perderti tutte le prossime collaborazioni! 

Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Damien Hirst x Vault by Vans | Collater.al
Scopri la collezione Damien Hirst x Vault by Vans
Style
Scopri la collezione Damien Hirst x Vault by Vans
Scopri la collezione Damien Hirst x Vault by Vans
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13
One Block Down e New Balance insieme per il lancio della 850

One Block Down e New Balance insieme per il lancio della 850

Giordana Bonanno · 3 giorni fa · Style

Venerdì 22 novembre abbiamo preso parte alla trail experience organizzata da One Block Down e New Balance in occasione del lancio dei modelli 850 e 850AT. L’escursione prevedeva un percorso di circa un’ora e mezza sul Monte Barro (conosciuto anche come monte di Galbiate) e una scalata verso la vetta, con un’altitudine di 922 m.

Trenta ospiti sono stati invitati per testare in anteprima le potenzialità della scarpa 850AT, un modello unisex ispirato al trail dotato di suola in Vibram® resistente per un maggiore grip, ma che preserva un uso principalmente dedicato alla vita urbana. Il suo design prende ispirazione dall’originale silhouette 850 e presenta una tomaia traspirante in mesh con parti di tessuto in nylon, logo NB laterale sul tallone e dettagli di allacciatura unici. 

A causa delle condizioni climatiche avverse, è stato deciso di bloccare l’escursione a metà quota dove, oltre ad aver goduto di una spettacolare vista panoramica a 360 gradi, ci è stata presentata la 850, una sneaker “chunky” dal design più snello e da strada, introdotta per la prima volta nel 1996 e ricordata anche come la scarpa meno omologata ai modelli precedenti, forse proprio perché ideata dal più giovane designer di New Balance di quegli anni.

Oggi, la 850 rimane fedele al suo heritage presentando una tomaia che include mesh, pelle e cinghie, il logo NB sul tallone e una linguetta sagomata. Il mix perfetto in una sola scarpa per chi ama la comodità e non vuole rinunciare allo stile retro anni 90 della “scarpa da papà”.

La 850 AT è disponibile presso i negozi New Balance, One Block Down e alcuni rivenditori selezionati, mentre trovi in esclusiva la 850 da OBD.

One Block Down e New Balance insieme per il lancio della 850
Style
One Block Down e New Balance insieme per il lancio della 850
One Block Down e New Balance insieme per il lancio della 850
1 · 30
2 · 30
3 · 30
4 · 30
5 · 30
6 · 30
7 · 30
8 · 30
9 · 30
10 · 30
11 · 30
12 · 30
13 · 30
14 · 30
15 · 30
16 · 30
17 · 30
18 · 30
19 · 30
20 · 30
21 · 30
22 · 30
23 · 30
24 · 30
25 · 30
26 · 30
27 · 30
28 · 30
29 · 30
30 · 30
Tutto quello che sappiamo sulla collaborazione di Dior e Stüssy

Tutto quello che sappiamo sulla collaborazione di Dior e Stüssy

Anna Cardaci · 3 giorni fa · Style

Da qualche anno a questa parte, nel mondo del fashion, si è creato un strettissimo sodalizio tra i marchi di alta moda e quelli streetwear. Infatti, sono molti i brand di lusso che, per avvicinarsi sempre di più ai giovani, hanno deciso di realizzare intere collezioni con capi d’abbigliamento e accessori che si avvicinano alle nuove esigenze del mercato. Dior non è da meno. Da mesi gira voce che la casa di moda francese abbia in progetto una collaborazione con Stüssy. Oggi, martedì 3 dicembre, in occasione del Art Basel di Miami, Dior mostrerà al mondo, tramite una sfilata, l’ultima collezione esclusiva invernale per uomo che sarà in vendita online e nelle boutique dal 2020.

Ad annunciare la notizia è stato il brand di alta moda con la pubblicazione di un post sulla sua pagina Instagram e, in seguito, tramite un’intervista rilasciata per WWD, in cui il direttore artistico della linea uomo, Kim Jones, ha raccontato di come era interessato a realizzare una collaborazione con Stüssy, un marchio che fin da quando aveva quattordici anni, ha sempre indossato e adorato.

La sfilata si svolgerà al Rebell Museum of Contemporary Art alla vigilia dell’apertura ufficiale al pubblico del Art Basel che quest’anno si terrà dal 5 all’8 dicembre

Lo show segna il ritorno ufficiale di Shawn Stüssy assente dal mercato della moda dal 1996, anno in cui ha lasciato il brand. La partnership con Stüssy rappresenta una nuova collaborazione street per Kim Jones – che già in passato, quando era alla guida di Louis Vuitton, ha proposto una linea con Supreme – e rafforza ulteriormente il legame tra moda e sport.

Tutto quello che sappiamo sulla collaborazione di Dior e Stüssy
Style
Tutto quello che sappiamo sulla collaborazione di Dior e Stüssy
Tutto quello che sappiamo sulla collaborazione di Dior e Stüssy
1 · 1
DIESEL e la maglietta più cara al mondo

DIESEL e la maglietta più cara al mondo

Giulia Guido · 3 giorni fa · Style

Volete una casa gratis? Con DIESEL è possibile, basta compare una T-shirt a soli 1.049.000 dollari. 

Era il novembre 2018, quando l’azienda e marchio italiano conosciuto a livello globale ha annunciato la sua entrata nel mondo immobiliare e oggi, a un anno esatto di distanza DIESEL, insieme a Bel Invest, è pronta a mettere in vendita i primi appartamenti del suo condominio a Miami. 

Nel quartiere di Wynwood, uno dei più ricchi e belli della città americana, da cui si può godere sia una stupenda vista sull’oceano sia ampi spazi verdi, il palazzo firmato DIESEL offre tutti i comfort, dalla piscina alla palestra, da una sala meditazione a un open-space adibito a galleria d’arte. 

Per il lancio ufficiale di questo progetto, DIESEL ha pensato a un’originalissima campagna che riesce a mantenere il focus sull’apparel dal titolo “La T-Shirt Più Cara In Assoluto”. In pratica sono state realizzate 143 magliette con le stampe degli appartamenti in vendita, che avranno un costo variabile dai 449.000 dollari a 5.500.000 dollari. 

Effettivamente il prezzo è un po’ alto, però se partiamo dal fatto che in omaggio si riceverà una casa possiamo considerare la t-shirt letteralmente regalata. 

La campagna fotografica realizzata dall’agenzia creativa SMALL e dal fotografo Hernan Corera verrà presentata oggi all’Art Basel di Miami, mentre le magliette saranno disponibili dal 4 dicembre esclusivamente presso il Diesel Wynwoon Condominium. 

DIESEL e la maglietta più cara al mondo
Style
DIESEL e la maglietta più cara al mondo
DIESEL e la maglietta più cara al mondo
1 · 7
2 · 7
3 · 7
4 · 7
5 · 7
6 · 7
7 · 7