Art Marina Abramović vuole diventare immortale
Artperformance

Marina Abramović vuole diventare immortale

-
Giorgia Massari
marina abramovic

Siamo a Pesaro, quest’anno Capitale Italiana della Cultura, e oggi 18 giugno c’è Marina Abramović a presentare ufficialmente la sua performance The Life, mostrata per la prima volta alla Serpentine Gallery nel 2019 e già aperta a Pesaro dal 5 giugno. Si tratta di una novità nella ricerca di Ambramović, che qui supera i confini del corpo per addentrarsi nel mondo del digital, o meglio, nel virtuale. Sono anni che si sta parlando di ologrammi, soprattutto durante la pandemia da Covid-19 che ci ha costretti a non avere interazioni umane fisiche. Ecco che Marina, due anni prima di questa esigenza, concepisce un’opera performativa senza l’elemento corporeo concreto ma solo sotto forma di ologramma con l’aiuto di Tin Drum e con la regia di Todd Eckert.

Come ha dichiarato alla stampa, questo è il suo «primo tentativo con le nuove tecnologie che riflette su come l’opera di un performer artist possa essere vista anche senza la presenza dell’artista stesso, anche dopo la sua scomparsa». Insomma, dopo il lancio della sua linea skincare Longevity Method, sembra chiaro che Marina Abramović sia abbastanza ossessionata con il tema della longevità e che, con questa performance, stia già pensando al suo heritage e a come diventare davvero immortale.

marina abramovic

Courtesy Marina Ambramović

Artperformance
Scritto da Giorgia Massari
x
Ascolta su