Me Somewhere Else, l’immensa rete di filo rosso di Chiharu Shiota

avatar
30 novembre 2018

Dai soffitti della galleria Blain|Southern a una coppia di piedi di bronzo scende Me Somewhere Else, la rete di filo rosso di Chiharu Shiota.

In occasione della sua mostra alla galleria d’arte contemporanea londinese Blain|Southern, Chiharu Shiota ha realizzato Me Somewhere Else, un’installazione site-specific che lascia senza fiato.

Giocando con il suo materiale preferito, ovvero un filo di stoffa, questa volta ha analizzato la connessione del corpo con la mente, cercando di dare una risposta alla domanda “la mia coscienza rimarrà quando il mio corpo non ci sarà più?”. Utilizzando un filo rosso sangue, l’artista giapponese ha realizzato a mano un’immensa rete che scende dal soffitto per confluire in un punto del pavimento al centro della stanza dove incontra un paio di piedi in bronzo, creati facendo un calco dei suoi stessi piedi.

La solidità e la durezza del bronzo entra in forte contrasto con la delicatezza del filo rosso che, secondo l’artista, rappresenta le migliaia di connessioni neurali del nostro cervello.

L’installazione Me Somewhere Else rimarrà alla Blain|Southern fino al 19 gennaio.

Scopri altri lavori di Chiharu Shiota QUI.

Me Somewhere Else immensa rete di filo rosso di Chiharu Shiota | Collater.al Me Somewhere Else immensa rete di filo rosso di Chiharu Shiota | Collater.al Me Somewhere Else immensa rete di filo rosso di Chiharu Shiota | Collater.al Me Somewhere Else immensa rete di filo rosso di Chiharu Shiota | Collater.al Me Somewhere Else immensa rete di filo rosso di Chiharu Shiota | Collater.al

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Blain|Southern (@blainsouthern) in data:

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share