Photography La dimensione acquatica di Mira Nedyalkova
Photographymira nedyalkovaNSFWsepia

La dimensione acquatica di Mira Nedyalkova

-
Collater.al Contributors

Il percorso artistico di Mira Nedyalkova è affascinante e anticonvenzionale. Ha iniziato a interessarsi al mondo dell’arte con il disegno e ha persino esplorato il mondo del modellismo. Tuttavia, nel 2007, ha scoperto la fotografia come mezzo di espressione personale, e questa scoperta ha segnato una svolta nella sua creatività. Per Nedyalkova, la fotografia è diventata molto più che un mezzo per catturare momenti attraverso un obiettivo; è diventata un canale per esprimere i suoi pensieri ed emozioni più profondi.

Mira Nedyalkova

Le sue fotografie non sono solo fotografie; sono profonde riflessioni del suo intimo mondo interiore. Si addentra nei territori del dolore, della bellezza e dell’erotismo, utilizzando questi elementi come modo per comunicare le sue esperienze e prospettive personali sulla vita. Infine, ciò che distingue il lavoro di Mira Nedyalkova è la sua capacità di ritrarre l’acqua attraverso una qualità altamente erotica. Per la fotografa l’acqua è un simbolo di dualità, rappresenta opposti che coesistono nelle nostre vite. L’acqua può soddisfare la nostra sete e salvarci, così come può rappresentare un rischio e minacciare di distruggerci.

Sono questi due aspetti che rendono l’acqua un elemento altamente erotico per Nedyalkova. Il desiderio di vita, amore e l’eterna lotta per superare il dolore, la tristezza e la solitudine. L’acqua viene utilizzata come metafora per queste complessità emotive, creando immagini che sono tanto belle quanto oscure. Il suo lavoro ci ricorda che l’erotismo non si limita alla fisicità; può essere trovato nelle profondità delle nostre emozioni e nella turbolenza dei nostri mondi interiori.

Ph. courtesy Mira Nedyalkova

Photographymira nedyalkovaNSFWsepia
Scritto da Collater.al Contributors
x
Ascolta su