Nawon aka takemymuse e la leggerezza dei suoi tatuaggi

Nawon aka takemymuse e la leggerezza dei suoi tatuaggi

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

Sembra che le tendenze in materia di tatuaggi stiano cambiando, dimenticatevi i teschi o fantasie tribali, dimenticatevi anche il colore nero perché sembra si stia espandendo sempre di più uno stile più sofisticato, elegante e colorato. Questa nuova corrente sembra essere arrivata anche a Seoul, capitale del paese in cui ricordiamo che il tatuaggio è considerato da molti un simbolo immorale.

Portatrice sana di questo stile è Nawon, conosciuta dai suoi oltre 80 mila follower su Instagram come @takemymuse. I suoi tatuaggi dai soggetti semplici e dalle dimensioni ridotte si caratterizzano per una minima presenza del colore nero, utilizzato solo laddove ce n’è davvero il bisogno, e per un’originale impiego di colori dai toni pacati come il pesca o il turchese che spesso escono dai contorni prestabiliti.

Se ti sono piaciuti i tatuaggi di Nawon scopri quelli di @m_tendo QUI.

Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al Nawon takemymuse | Collater.al

Nawon aka takemymuse e la leggerezza dei suoi tatuaggi
Art
Nawon aka takemymuse e la leggerezza dei suoi tatuaggi
Nawon aka takemymuse e la leggerezza dei suoi tatuaggi
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
Cris Valencia e un mondo femminile, rosa e crudele

Cris Valencia e un mondo femminile, rosa e crudele

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

Cris Valencia è un’illustratrice spagnola, di origine barcellonese che oggi vive e lavora a Madrid, che ha trovato il suo linguaggio, il modo per entrare in contatto con il mondo nel disegno.

La sua curiosità e le sue ricerche l’hanno portata a mettere a punto uno stile originale che gioca sul contrasto che si crea tra il cosa viene rappresentato e il come viene rappresentato. Le sue illustrazioni mostrano le pene d’amore, momenti di solitudine, di incertezza, temi universali e stati d’animo provati da tutti. Ciò che rende unici i suoi lavori è lo stile che Cris sceglie per mostrare questi temi che, al contrario di quello che potremmo pensare, è delicato, etereo, con linee morbide e un abbondante utilizzo del colore rosa. Quel che l’illustratrice spagnola cerca di fare non è molto diverso dal dare a un bambino una caramella dopo avergli dato una medicina amara. Cris ci addolcisce una realtà triste, riuscendo quasi a farcela accettare.

“Come creativa mi piace riflettere su questioni che hanno a che fare con l’essere umano, la sua natura interiore e le sue relazioni.”

Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al Cris Valencia | Collater.al

Cris Valencia e un mondo femminile, rosa e crudele
Art
Cris Valencia e un mondo femminile, rosa e crudele
Cris Valencia e un mondo femminile, rosa e crudele
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12
É uscito il trailer di Lords of Chaos! Guardalo ora!

É uscito il trailer di Lords of Chaos! Guardalo ora!

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

Il prossimo febbraio Lords of Chaos, diretto da Jonas Åkerlund, ci riporterà indietro al tempo della Norvegia che ha visto la formazione, ma anche la distruzione, dei Mayhem, che è stata sconvolta dalla nascita del vero black metal norvegese e che, infine, è stata testimone di violenze, di incendi, dell’autodistruzione di Dead e dell’assassinio di Euronymous.

Il film, che vede nei panni del bassista morto a causa di 23 coltellate l’attore statunitense Rory Culkin, è stato descritto come la terrificante storia, basata su eventi realmente accaduti, di un sogno diventato incubo per un gruppo di adolescenti che tentano di fuggire al controllo.

Lords of Chaos era in lavorazione da parecchi anni e finalmente uscirà nelle sale americane l’8 febbraio 2018.

Lords of Chaos | Collater.al

 

É uscito il trailer di Lords of Chaos! Guardalo ora!
Art
É uscito il trailer di Lords of Chaos! Guardalo ora!
É uscito il trailer di Lords of Chaos! Guardalo ora!
1 · 1
Short video for Breakfast – Inside Brazil’s Museu Nacional, Google ricrea il museo distrutto dall’incendio

Short video for Breakfast – Inside Brazil’s Museu Nacional, Google ricrea il museo distrutto dall’incendio

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

Era la notte del 2 settembre 2018 quando un incendio iniziato, per motivi ancora sconosciuti, nel parco di Boa Vista di Rio de Janeiro si fece strada fino ad arrivare al Museo Nazionale del Brasile, distruggendo quasi l’intera collezione. Infatti, in base alle stime, pare che il museo abbia perso poco più del 92% dei suoi 20 milioni di reperti e reliquie, tra cui Luiza, lo scheletro più antico rinvenuto nel continente americano.

Un avvenimento drammatico che ha distrutto anni di lavoro e, soprattutto, millenni si storia.
Ma, sebbene migliaia di reperti siano concretamente perduti, la tecnologia è riuscita a salvarne il ricordo. Grazie infatti al progetto Museum View, che permette di visitare virtualmente i musei più importanti del mondo, Google ha reso disponibile a tutti il tour del Museo Nazionale del Brasile.

Inside Brazil’s Museu Nacional è solo un piccolo assaggio di quel che Google ha da offrirci e per vedere l’intero archivio digitale del museo vi basta andare sul sito di Museum View.

Insdie Brazils Museu Nacional Google Museum View | Collater.al Insdie Brazils Museu Nacional Google Museum View | Collater.al Insdie Brazils Museu Nacional Google Museum View | Collater.al Insdie Brazils Museu Nacional Google Museum View | Collater.al Insdie Brazils Museu Nacional Google Museum View | Collater.al

Short video for Breakfast – Inside Brazil’s Museu Nacional, Google ricrea il museo distrutto dall’incendio
Art
Short video for Breakfast – Inside Brazil’s Museu Nacional, Google ricrea il museo distrutto dall’incendio
Short video for Breakfast – Inside Brazil’s Museu Nacional, Google ricrea il museo distrutto dall’incendio
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5
L’installazione fluorescente di Hou de Sousa

L’installazione fluorescente di Hou de Sousa

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Art

Corde fluorescenti attaccate ai telai di ferro nero formano questa installazione contemporanea, creata dallo studio di architettura e design Hou de Sousa per Washington DC. L’opera consiste in nove pezzi, ognuno dei quali varia per forma e dimensioni: ogni scultura è composta da corde fluorescenti collegate a un reticolo di acciaio leggero. Le aperture tra le corde producono un effetto visivo noto come moiré, in cui vengono creati motivi ondulati dalla sovrapposizione di dettagli ripetuti.

Come racconta lo studio:

“As visitors turn their gaze or walk about the space, patterns in the background and foreground continuously converge and delaminate, resulting in the perception that static surfaces are somehow in motion”.

I designer hanno realizzato il progetto dividendo una scatola in prismi che si irradiano da un punto centrale. Successivamente, hanno integrato funzionalità contestuali, come percorsi e fontane, il risultato è un’esperienza a trecentosessanta gradi.
Dai un’occhiata al sito del team qui.

L'installazione fluorescente di Hou de Sousa | Collater.al L'installazione fluorescente di Hou de Sousa | Collater.al L'installazione fluorescente di Hou de Sousa | Collater.al L'installazione fluorescente di Hou de Sousa | Collater.al L'installazione fluorescente di Hou de Sousa | Collater.al

L’installazione fluorescente di Hou de Sousa
Art
L’installazione fluorescente di Hou de Sousa
L’installazione fluorescente di Hou de Sousa
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5