Plant Power, le illustrazioni 3D di Design Lad celebrano l’healthy food

Plant Power, le illustrazioni 3D di Design Lad celebrano l’healthy food

Giulia Guido · 1 anno fa · Design

È proprio vero che l’ispirazione più venire in qualsiasi momento e a Design Lad, illustratore 3D londinese, è arrivata guardando un documentario su Netflix che mostrava come avviene la produzione della carne. Oltre ad aver ispirato la serie di illustrazioni Plant Power, ha anche portato l’artista a cambiare le sue abitudini alimentari, iniziando a seguire una dieta vegetariana.

Le cinque illustrazioni pensate da Design Lad rappresentano diversi tipi di frutta e verdura combattere contro junk food di ogni tipo, dagli hot-dog agli hamburger. Inoltre, l’artista ha pensato di allegare a ogni immagine una ricetta vegana, dall’avocado smoothie per colazione, a un pranzo di broccoli burritos, dal carrot burgers and wedges per cena, al dolce con i chocolate chip chickpea blondies, terminando con un gustoso snack, i sweet corn fritters with dip.

“Personal project celebrating my new found love for plant power”

Plant Power Design Lad | Collater.al Plant Power Design Lad | Collater.al Plant Power Design Lad | Collater.al Plant Power Design Lad | Collater.al Plant Power Design Lad | Collater.al

Plant Power, le illustrazioni 3D di Design Lad celebrano l’healthy food
Design
Plant Power, le illustrazioni 3D di Design Lad celebrano l’healthy food
Plant Power, le illustrazioni 3D di Design Lad celebrano l’healthy food
1 · 5
2 · 5
3 · 5
4 · 5
5 · 5
La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium

La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Design

La scala progettata dallo studio danese di architettura CEBRA è fatta interamente di rame, pesa circa dieci tonnellate e si può ammirare presso il museo di Experimentarium di Copenhagen, nuovo centro scientifico e tecnologico. La struttura ad elica si intreccia all’ingresso principale e si estende per quattro piani, per fare riferimento alla composizione di un filamento del DNA.

La scala comprende 20.000 chili di rame e 320.000 chili di acciaio ed è stata minuziosamente progettata da CEBRA a partire dal 2001. Oltre a raddoppiare lo spazio espositivo dell’edificio originale di Experimentarium, il restyiling include anche una terrazza sul tetto, un centro congressi e un grande bar-area picnic.

La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium | Collater.al

La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium
Design
La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium
La scala in rame di CEBRA per il museo Experimentarium
1 · 8
2 · 8
3 · 8
4 · 8
5 · 8
6 · 8
7 · 8
8 · 8
Zen Stone, il set di mobili ispirato agli elementi dei giardini zen

Zen Stone, il set di mobili ispirato agli elementi dei giardini zen

Giulia Guido · 1 anno fa · Design

I classici elementi dei giardini zen come piante, legno e sassi hanno ispirato Zen Stone, l’ultima collezione di mobili realizzata dal designer Apiwat Chitapany.

Questa linea riprende tutte le caratteristiche dello stile iconico che ha reso famoso il designer, come l’utilizzo di materiali come l’ottone, il ferro, l’acciaio inossidabile e il legno. Zen Stone si compone di due paraventi, un tavolino e un set di divani. Quest’ultimo è il pezzo forte della collezione ed è composto da due basi tonde nere e sormontate da due grandi cuscini che ricordano le pietre tipiche dei giardini zen, lisce, tonde e dai colori chiari.

Arredare la casa con questi mobili e spostarli in base agli spazi e alla luce non sarebbe, quindi, molto diverso da giocare con gli elementi di un giardino zen, costruendo così un luogo rilassante sia per gli occhi sia per il corpo.

zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al zen stone apiwat chitapanya | Collater.al

Zen Stone, il set di mobili ispirato agli elementi dei giardini zen
Design
Zen Stone, il set di mobili ispirato agli elementi dei giardini zen
Zen Stone, il set di mobili ispirato agli elementi dei giardini zen
1 · 10
2 · 10
3 · 10
4 · 10
5 · 10
6 · 10
7 · 10
8 · 10
9 · 10
10 · 10
Le grafiche inconfondibili di Camilo Medina

Le grafiche inconfondibili di Camilo Medina

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Design

La storia di Camilo Medina è molto coraggiosa, dopo aver lasciato il suo lavoro in un’agenzia di design per concentrarsi sulla musica, l’artista ha iniziato ad avere successo con le sue grafiche su Instagram. I suoi lavori sono bizzarri, colorati e ricordano molto il film della Disney, Fantasia del 1940, dal timbro surreale e allo stesso tempo terrificante. Nel suo mondo tutto rappresenta una fonte d’ispirazione: dal menù del ristorante sbagliato e pieno di errori, alle grafiche dei camion e dei giocattoli di contrabbando; sembra proprio che più un oggetto sia strano e più attiri la sua attenzione.

Come lui stesso afferma:

“I think my work comes off as surrealistic because of my incapability to make something realistic”.

Il suo processo creativo è inverso perché solitamente parte da un’idea buffa e lontana dalla realtà, che poi riporta a noi in maniera più realistica. La musica rimane una delle principali fonti d’ispirazione dell’artista, che ha una visione dell’arte a trecentosessanta gradi e senza barriere.

Se vuoi saperne di più, puoi seguire Camilo sulla sua pagina Instagram e dai un’occhiata al nostro precedente articolo Marion Toy e il suo surreale mondo multicolore.

Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.alLe grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al Le grefiche inconfondibili di Camilo Medina | Collater.al

Le grafiche inconfondibili di Camilo Medina
Design
Le grafiche inconfondibili di Camilo Medina
Le grafiche inconfondibili di Camilo Medina
1 · 9
2 · 9
3 · 9
4 · 9
5 · 9
6 · 9
7 · 9
8 · 9
9 · 9
World Song Map: i nomi delle città diventano titoli di canzoni

World Song Map: i nomi delle città diventano titoli di canzoni

Giulia Guido · 1 anno fa · Design

La musica ha sempre avuto una connessione particolare con il luogo in cui è nata, è stata composta o eseguita. Migliaia sono le canzoni che raccontano luoghi, città o paesaggi. Lo studio inglese Dorothy ha pensato bene di dare a più di 1000 canzoni una collocazione geografica creando la World Song Map dei planisferi in cui i nomi delle città, dei fiumi, delle pianure, delle montagne vengono magicamente sostituiti dai titoli di alcune delle canzoni più conosciute.

Così in America troviamo Bruce Springsteen con Born in the U.S.A., Sweet Home Alabama di Lynyrd Skynyrd o California Girls. Dall’altra parte dell’oceano ci imbattiamo in Back in the URRS dei Beatles e China Girl di Bowie. Infine arriviamo in Europa con London Calling e Trans Europe Express. Questi sono solo alcuni dei mille titoli che potete trovare sulla World Song Map acquistabile sul sito di Dorothy. Se invece site amanti solo della musica americana, don’t worry, la U.S.A. Song Map potrebbe fare al caso vostro.

World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al World Song Map | Collater.al

World Song Map: i nomi delle città diventano titoli di canzoni
Design
World Song Map: i nomi delle città diventano titoli di canzoni
World Song Map: i nomi delle città diventano titoli di canzoni
1 · 12
2 · 12
3 · 12
4 · 12
5 · 12
6 · 12
7 · 12
8 · 12
9 · 12
10 · 12
11 · 12
12 · 12