Photography Ritratti e paesaggi, la fotografia di André Josselin
Photographyphotography

Ritratti e paesaggi, la fotografia di André Josselin

-
Giulia Guido

Originario di Colonia, André Josselin si approccia per la prima volta alla fotografia verso i vent’anni, iniziando a scattare con una macchina fotografica ricevuta in regalo, che si trasforma in breve tempo nell’accessorio indispensabile per affrontare le giornate e le nuove avventure.

Sperimentando da autodidatta, André Josselin comincia scattando i suoi amici, i luoghi i cui vive e che visita, arrivando ad essere un nome di spicco a livello mondiale, stringendo collaborazioni con clienti come adidas, Mercedes Benz, Canon, Leica e Nike. 

Possiamo dire che è proprio grazie a quest’ultimo che è avvenuto il primo grande passo di André nel mondo della fotografia professionale, una collaborazione che dalle strade della sua città lo ha portato a fotografare alcuni dei più bravi e importanti calciatori del mondo durante la finale di Champions League 2015. 

Con gli anni, il suo amore per il calcio e lo sport in generale non lo ha mai abbandonato, ma allo stesso tempo André Josselin si è specializzato in ritratti e in fotografia di paesaggio. Da una parte abbiamo i volti di decine di modelle che ci catturano con i loro sguardi. Immortalate in diverse parti del mondo, da Los Angeles a Parigi, i loro occhi, le loro pose, i loro gesti non potrebbero essere più perfetti e unici. 

Poi, altre volte, André ci accompagna alla scoperta di grandi città o di luoghi desolati, dall’Asia all’America, e il suo obiettivo sembra trasformare ogni panorama in un capolavoro.

Sembra quasi di percepire la delicatezza di André Josselin, l’attenzione che mette ogni volta per realizzare lo scatto perfetto e scorrendo il suo portfolio e il suo profilo Instagram respiriamo quel senso di libertà che raramente riusciamo a trovare nella nostra quotidianità. 

Photographyphotography
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su