Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini

Rob Woodcox è un fotografo di moda che ha realizzato una serie di immagini che sfidano la forza di gravità attraverso il corpo umano.

avatar
6 Febbraio 2019

Rob Woodcox è un fotografo d’arte e di moda nato a Houston che ha realizzato una serie di immagini sfidando la forza di gravità. A metà strada tra una danza ed un’installazione fatta di corpi umani, che un po’ ci fa pensare al celebre video di Kylie Minogue “All the Lovers”, il progetto fotografico di Rob è un gioco fatto di armonie.

Il corpo è moltiplicato, curvato, manipolato digitalmente per ottenere il risultato sperato: annullare la forza di gravità, annullare le costrizioni e le regole della società, gli schemi e i preconcetti. Movimenti fluidi, sessualità fluida. Paradossalmente il corpo viene annullato per trasformarsi in qualcosa di più: uno strumento di libertà.
Voglia di libertà che ci ricorda molto Ryan McGinley, del quale trovi un approfondimento qui.

I suoi soggetti ritrovano la pace con l’ambiente circostante, con la natura, tornando un po’ primitivi anche quando sono collocati all’interno di un edificio. Se vuoi saperne di più puoi visitare la pagina Instagram di Rob qui.

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Rob Woodcox sfida la forza di gravità nelle sue immagini | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share