Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta

avatar
29 Marzo 2018

Escif, Aryz, Borondo, Hyuro, Elìas Taño, BLU e molti altri artisti scendono in piazza per difendere il territorio di La Punta dai danni causati dal comune e dalle autorità.

Per difendere il quartiere rurale di La Punta, un pezzo di storia della città di Valencia, sono scesi in piazza i nomi più importanti dell’attuale scena street per dare il loro sostengo all’organizzazione Horta és Futur No a la ZAL.

Escif, Aryz, Borondo, Hyuro, Elìas Taño, BLU, Luzinterruptus, Daniel Munoz SAN e molti altri, con l’intento di proteggere la zona e le famiglie che la abitano dalla ZAL (Zona delle attività logistiche), un’operazione che vedrà la zona di La Punta diventare un luogo utile per le attività portuali, hanno dato vita ad una serie di opere che, insieme alla resistenza dei cittadini, vuole fermare l’avanzare distruttivo di questo progetto che ha già causato molti danni al territorio obbligando parte degli abitanti ad abbandonarlo.
Tutte le opere si ispirano alle sofferenze dei cittadini causate dalle ingiustizie che stanno subendo oramai da qualche anno.

Aryz ha ritratto la chiesa costruita con i soldi della popolazione locale, oggi difficilmente raggiungibile a causa della ferrovia che è stata posizionana tra le case e il luogo di culto.

Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 6 Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 7

Escif ha dato vita a Hay Lechugas, un lavoro che vuole evidenziare il problema dei campi distrutti, e un murales che rappresenta delle mani che proteggono il piccolo quartiere.
Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 10
Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 8 Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 9

Hyuro ha dipinto una grande immagine che rappresenta un giovane vandalo armato di pomodori.
Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 11

Elìas Taño ha voluto omaggiare la forza del popolo che lotta contro i politici è l’autorità portuale.
Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 12 Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 13

BLU ha voluto rappresentare, con un’opera suggestiva e complessa, come l’autorità portuale di Valencia stia sfruttando il lavoro dei cittadini trattandoli come schiavi.

Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 1 Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 2

Borondo ha, invece, creato 3 diversi interventi di cui uno più tradizionale, una mano su un muro diroccato accompagnato dalla parola “ASILO” e altri 2 pezzi su dei pagliai di riso comunemente utilizzati per la costruzione di tetti.
Il primo, bruciato subito dopo averlo completato, mostrava la testa mozzata di Golia, il secondo oggetti e frutti tipici del luogo che oramai non esistono più.

Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 14 Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 3 Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 4 Sensemurs, la scena street in difesa di La Punta | Collater.al 5

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share