La nostra shortlist cinematografica di film inaspettatamente natalizi

avatar
20 Dicembre 2018

Dimenticatevi Home Alone e Una poltrona per due. Ecco i film non di Natale ambientati durante il periodo natalizio perfetti da vedere con famiglia e amici.

Come abbiamo fatto per Halloween e per il Thanksgiving anche in occasione del Natale vi proponiamo una lista di film perfetti da vedere in questo periodo di festività, ma che non sono i soliti titoli. Non voglio dire che Home Alone, A Christmas Carol o il Grinch non siamo bellissimi e perfetti da guardare in un freddo pomeriggio di dicembre, ma a volte è bene cambiare e quindi vi propongo una lista di film che sebbene non siano natalizi festeggiano comunque il Natale, forse non in modo convenzionale.

Die Hard – Trappola di cristallo e 58 minuti per morire: Die Harder

Se grandi famiglie riunite intorno a un tavolo non fanno per voi e avete bisogno di più azione allora potreste optare per i primi due film della serie cinematografica Die Hard. Infatti il Natale di Jon McClain sembra essere tutto tranne che tranquillo. Sebbene il suo intento sia sempre quello di trascorrerlo da solo insieme alla moglie Holly, la lotta al crimine e al terrorismo non si ferma mai. Tirare fino alla mezzanotte del 24 dicembre a volte risulta difficile, ma in compagnia di un impeccabile Bruce Willis potrebbe rivelarsi più facile del previsto.

 

Arma letale

Se questa fosse una classifica probabilmente questo film sarebbe sullo stesso gradino di Die Hard. Sto parlando di Arma Letale, che se avete visto sapete bene che la trama si svolge esattamente nel periodo pre natalizio. Oltre ad essere uno dei migliori film d’azione, racchiude in sé valori e messaggi importanti, partendo dalla nascita dell’amicizia tra Martin Riggs e Roger Murtaugh (Mel Gibson e Danny Glover). Allo sceneggiatore, Shane Black, piace in particolar modo ambientare i suoi film nel periodo delle feste, per eccellenza momento in cui si tirano le somme, si riflette sull’anno passato e si possono prendere importanti decisioni e fare cambiamenti, infatti anche il prossimo film è firmato da lui.

 

Iron Man 3

Anche il supereroe più pagato dell’universo (Robert Downey Jr. per questo film è riuscito a portarsi a casa 50 milioni di dollari) non può fuggire dal Natale, ma non per questo deve essere festeggiato in maniera convenzionale. La location è un cantiere navale, al suo fianco gli amici di sempre come Rudy e il magnifico Jarvis, ovviamente non può mancare Pepper Pots e giusto una cinquantina di armature pronte ad autodistruggersi. Se volete un Natale in grande chiamate Tony Stark, non vi deluderà.

“È Natale. Siamo più cattivi!”

 

Rocky IV

Il pugile più amato del grande schermo non si ferma neanche a Natale, anzi, decide di vendicare la morte del suo amico Apollo Creed sfidando il russo Ivan Drago in un incontro ufficioso che si svolgerà a Mosca proprio il 25 dicembre. In un periodo storico ben preciso scendono sul ring Stati Uniti e Russia e alla cornice natalizia si sovrappone quella della guerra fredda.

 

Il padrino

Quando c’è da festeggiare la famiglia Corleone sembra proprio non badare a spese, ma a volte i loro piani non vanno come previsto, perché se il capo famiglia viene colpito non importa che sia Natale, bisogna fare di tutto per proteggersi e soprattutto per ricordare al nemico chi è che comanda. Se non sapete che film guardare durante le festività don Vito, Michael e gli altri componenti Corleone sapranno come farvi compagnia.

 

Edward mani di forbice

Oltre al prima citato Shane Black anche a un altro regista molto conosciuto piace combinare le sue storie con il clima natalizio, ovvero Tim Burton. Al contrario dei film di Shane, in quelli dell’eccentrico regista americano il Natale è spunto per riflettere sulla solitudine dell’uomo e ha un non so che di nostalgico e malinconico, come in Edward mani di forbice. Nonostante la sua natura ibrida, Edward capisce che la cosa più bella e dolce che può donare alla giovane e bellissima Kim è un Natale con la neve e il modo in cui riesce a farlo riuscirà a sciogliere il cuore anche ai Grinch più scettici.

 

Batman – Il ritorno

Sempre firmato Tim Burton, Batman – Il ritorno è interamente ambientato durante il periodo natalizio, in una fredda e cupa Gotham che sembra non riesca a trascorrere un Natale senza che lo spietato Uomo Pinguino non lo rovini con i suoi piani. Questa volta Pinguino stringe un patto con il magnate dell’industria Shreck con l’obiettivo di sottrarre l’elettricità di Gotham e intanto approfittarne per farsi accettare dalla società. Quindi, se non vi piace tutta la tecnologia e la modernità di Iron Man non potrete rifiutare una serata con il Batman di Michel Keaton.

 

La fabbrica di cioccolato

Ultimo, ma non per importanza, film che citeremo di Tim Burton è La fabbrica di cioccolato. Nonostante questa non sia la prima versione cinematografica del romanzo per bambini di Roald Dahl è diventata subito un must, forse per la surreale scenografia, forse per un sorprendente Johnny Depp nei panni del cioccolatiere più famoso e buffo del mondo. Ricorderemo tutti l’incessante neve che ricopre la città in cui è ambientato il film e che nel finale viene sorprendentemente sostituita da dello zucchero a velo. E  poi ammettetelo, quanto sarebbe bello trovare un golden ticket sotto l’albero?

 

Prova a prendermi

L’inseguimento tra Tom Hanks e Leonardo DiCaprio ha lasciato tutti appesi a un filo e ha appassionato milioni di spettatori. Si potrebbe benissimo dire che il Natale di questo film ha due punti di vista: per Carl Hanratty è il 25 dicembre più bello degli ultimi anni, riuscendo finalmente a catturare il ricercato Frank Abagnale, trovato nel paesino natale di sua madre, il quale sfortunatamente lo trascorrerà in un piccolo carcere francese. Spielberg non è stato per niente magnanimo con lui.

 

I Love Radio Rock

Il Natale arriva anche nel freddo Mare del Nord, sulla nave Radio Rock, dove un gruppo di deejay sovversivi trasmette 24 ore su 24 della buona e sana musica rock, quasi censurata dalle radio di stato. Come ogni avvenimento che accade a bordo anche questo è accompagnato da battute, risate, alcol, sesso e rock’n’roll. È una fantastica storia vera di ribellione, libertà e musica, messa in scena da alcuni degli attori più talentuosi che il panorama cinematografico conta, da Kenneth Branagh a Emma Thompson, da Billy Nighy al compito Philip Seymour Hoffman. Chi non vorrebbe trascorrere un Natale su Radio Rock?

 

Hook – Capitano Uncino

Questo è uno dei miei film preferiti, uno dei pochi di cui ho ancora la video cassetta e che ogni Natale rispolvero e riguardo. Mi piace definirlo un film per sognatori che, guarda caso, ha inizio proprio nel periodo pre natalizio, quando Peter (Robin Williams) e la sua famiglia tornano a Londra per trovare nonna Wendy. Una sera, mentre la neve scende incessante i due figli di Peter vengono rapiti dal vecchio Giacomo Uncino, interpretato da un impeccabile Dustin Hoffmann che riesce quasi a rendere il suo personaggio simpatico. Riuscirà Peter a ricordarsi della sua adolescenza trascorsa sull’Isola che non c’è e di come si fa a volare per poter riportare i piccoli Jack e Maggie a casa per Natale?

 

Harry Potter

Ci ho provato ma la Potterhead che c’è in me ha vinto un’altra volta e se c’è un posto dove sarebbe magnifico passare il periodo natalizio è a Hogwarts. Nei film di Harry Potter non manca mai il momento in cui si festeggia il Natale ed è affascinante vedere come ogni anno cambiano le cose, le persone e i luoghi. Io non so ancora decidere quale mi piaccia di più, forse quello trascorso nel castello il primo anno, quando Harry riceve il mantello dell’invisibilità, ma anche gli altri non sono niente male.

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share