The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza

Claudia Fuggetti · 3 giorni fa

Simone Sapienza è un fotografo italiano che vive e lavora a Palermo. Dopo essersi laureato in Fotografia Documentaria presso la University of South Wales di Newport, Simone ha ottenuto diversi riconoscimenti, sia in Italia che all’estero, ed è stato recentemente selezionato tra i venti artisti internazionali del Foam Magazine Talent 2020.

Noi di Collater.al abbiamo chiesto a Simone di raccontarsi brevemente tramite un’intervista, che trovi qui sotto:

Come ti sei avvicinato alla fotografia?

Non me lo ricordo. No, non ho trovato nessuna scatola di rullini o vecchie macchine analogiche nello sgabuzzino di mio padre o mio nonno. È un linguaggio che ho sempre sentito più appartenermi, dai primi inizi, fino a lasciare la facoltà di Ingegneria per iniziare gli studi in Fotografia Documentaria all’University of South Wales a Newport, in Galles (Regno Unito). 

Ho visto che hai viaggiato molto, quale esperienza ti ha influenzato di più come artista?

Ad oggi, sicuramente l’esperienza triennale universitaria a Newport. La formazione britannica, sia dal punto di vista pratico che teorico, ha sviluppato in me un profondo senso progettuale che andasse oltre il sempre più saturo storytelling.

Come mai hai scelto di proporci queste immagini?

È un misto fritto di immagini realizzate da me, tratte dai progetti Vessel EC1 e dal libro “Charlie surfs on lotus flowers” edito da AKINA; poi, immagini di autori che mi hanno ispirato moltissimo a livello di metodo, come Max Pinckers, Christian Patterson e Federico Clavarino. Infine, immagini del mio quotidiano che vanno oltre l’essere fotografo e che mi danno ancora tanti stimoli per credere in questa professione: mia moglie che allatta al seno nostra figlia Marlene; poi Minimum, lo spazio di lavoro a Palermo dove insieme ad altri colleghi mi occupo della curatela della programmazione fotografica; infine il poster, a cura di Roberto Boccaccino, del progetto sul Vietnam che, dopo esser stato esibito in diverse città italiane e diversi Paesi, arriva finalmente a Palermo, sabato 21 dicembre 2019 presso Minimum.

Da cosa trai ispirazione?

Il punto di inizio è spesso l’ambiguità di certe situazioni nella vita reale. Poi, dopo approfondite ricerche multidisciplinari, da tanti piccoli stimoli che ne generano altri, visualizzando già in mente alcune immagini che vorrei cercare. 

Che progetti hai per il futuro?

Sto cominciando una nuova serie multidisciplinare che rappresenta la storia della Sicilia, con l’obiettivo di metabolizzare la storia del passato per reinterpretare il presente dell’isola. È un lavoro che sto realizzando per Parallel Platform e sarà inizialmente un lavoro prettamente installativo, cui seguirà un lavoro fotografico e narrativo.

Segui il take over di Simone sul profilo Instagram di Collater.al!

Image by Simone Sapienza @bonsaimon, from the ongoing project “Vessel EC01”, produced in Łódź during an artistic residency organised and curated by @fotofestiwal and @futuresphotography. 
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza | Collater.al
Cover of the photobook “Charlie surfs on lotus flowers” by Simone Sapienza @bonsaimon, published by @akinabooks in 2018. 
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza | Collater.al
 Image by Simone Sapienza @bonsaimon, from the project “Charlie surfs on lotus flowers” about the contemporary society of Vietnam, between capitalism and Communism.
Image by Federico Clavarino @federicoclavarino, from his photobook “Italia O Italia”, published by @akinabooks in 2014.
Image by Christian Patterson @christian.patterson, from his photobook “Redheaded Peckerwood”, published by @mack_books in 2011.
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza | Collater.al
Image by Max Pinckers @maxpinckers, from his photobook “Will They Sing Like Raindrops or Leave Me Thirsty”, self-published in 2014.
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza | Collater.al
This is my upcoming exhibition, on show at @minimum_studio from December 21st, 2019 in Palermo (Sicily, Italy). Poster by illustrator and graphic designer Roberto Boccaccino @boccaccinor. 
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza | Collater.al
This is my place: Minimum @minimum_studio in Palermo, a former warehouse in Palermo open to the new languages of photography, inhabited by images, machines, prints, ideas, books and projects.
This is my family: my partner breastfeeding our daughter, Marlene.
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza | Collater.al
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza
Photography
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza
The Guestbook: la nostra intervista a Simone Sapienza
1 · 14
2 · 14
3 · 14
4 · 14
5 · 14
6 · 14
7 · 14
8 · 14
9 · 14
10 · 14
11 · 14
12 · 14
13 · 14
14 · 14