Design Lo studio NRJA ha progettato una bara per architetti a forma di casa
Designarchitectureproduct design

Lo studio NRJA ha progettato una bara per architetti a forma di casa

-
Giulia Guido

Se cresciamo in una casa, viviamo in una casa, allora perché non essere sepolti in una casa? Il pensiero alla base dell’ultimo progetto dello studio NRJA (No Rules Just Architecture) è macabro e poetico al tempo stesso. 

Gli architetti dello studio lituano hanno voluto celebrare l’impegno e i sacrifici che gli architetti fanno durante la loro vita per progettare edifici e case dove chiunque possa trascorrere la propria esistenza, costruire i propri ricordi. È così che è nata quella che è stata chiamata “Last House On A Dead End Street” (L’ultima casa in una strada senza uscita), ovvero una bara pensata solamente per gli architetti

Se la sezione orizzontale della bara è standard, quella verticale non poteva non avere la forma del simbolo legato all’architettura per eccellenza, ovvero la forma della casa archetipica, quella che ognuno di noi ha disegnato da piccolo: una linea per il pavimento, due per le pareti e altre due per il tetto spiovente.
In effetti, se la bara è la nostra ultima casa, per quale motivo non dovrebbe averne le sembianze? 

Lo studio NRJA ha adottato le caratteristiche dei propri progetti anche i questo, scegliendo del compensato di betulla baltica rifinita con vernice nera a base d’acqua, in modo tale da creare una bara ecologica e dal minor impatto possibile. 

Voi cosa ne pensate della “Last House On A Dead End Street”? 

studio NRJA
studio NRJA
studio NRJA
studio NRJA
Designarchitectureproduct design
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su