Art Le illustrazioni psichedeliche di Kate Dehler
Artillustration

Le illustrazioni psichedeliche di Kate Dehler

-
Giulia Guido

Avete presente la cover dell’album Yellow Submarine dei Beatles o della songtrack del film omonimo completamente illustrata? Sono proprio lavori del genere che vengono in mente guardando i lavori di Kate Dehler, illustratrice di Chicago. 

Kate Dehler ha cominciato a illustrare fin da piccola, giocando con matite e colori, e volendo continuare a fare ciò anche da grande ha frequentato una scuola d’arte per diventare, poi, graphic designer per una catena di ristoranti nella sua città, un lavoro che si è rivelato abbastanza meccanico e in cui la parte creativa era minima. 

Per questo motivo, nel tempo libero Kate ha cominciato a dedicarsi a progetti personali, ampliando il suo portfolio e cercando clienti per cui lavorare come freelance. 

Poi, circa un anno e mezzo fa, a causa della pandemia anche Kate Dehler è stata costretta come tutti a rimanere in casa, cosa che le ha dato ancora più tempo da investire illustrando ciò che le piaceva realmente e presentando il suo lavoro a possibili clienti. È così che oggi è possibile vedere alcune delle sue illustrazioni sul New York Times, Wired Japan e il Washington Post. 

Il suo stile fresco ha un fascino al quale non si può rimanere indifferenti. Le caratteristiche fondamentali dei suoi lavori sono i colori e la texture.
La palette colore che torna sempre in ogni suo lavoro è comporta da colori caldi e brillanti in cui spiccano tonalità che fanno pensare subito all’estate come il giallo, l’arancione e il rosso.
La texture ricorda quella dei fogli ruvidi dell’acquerello, solamente che è ricreata digitalmente ed è il tocco finale che dona alle illustrazioni di Kate Dehler un non so che di vintage. 

Noi abbiamo selezionato solo alcuni dei suoi lavori, visitate il suo sito e seguitala su Instagram per non perdere i prossimi. 

Kate Dehler
Kate Dehler
Kate Dehler
Kate Dehler
Kate Dehler
Artillustration
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su