COFFIN, vivere in una casa-bara in Cina by GOBELINS

È ormai da molto tempo che qui su Collater.al vi parliamo delle eccellenze formate all’École de l’image Gobelins, l’incredibile scuola di Arte e Comunicazione Visiva di Parigi che ogni anno sforna grandissimi talenti.
Oggi vi vogliamo presentare COFFIN, il cortometraggio animato realizzato dagli studenti Yuanqing Cai, Nathan Crabot, Houzhi Huang, Mikolaj Janiw, Mandimby Lebon e Théo Tran Ngoc. 

COFFIN racconta la storia di un uomo che, tornato a casa dopo il lavoro, deve fare i conti con i suoi rumorosissimi coinquilini. È una storia apparentemente semplice, ma in realtà nasconde una forte denuncia sociale.
In Cina infatti, le Coffin Homes (in italiano letteralmente “Case Bara”), sono degli appartamenti molto economici che vengono affittati a chi non può permettersi grandi spese. Questi spazi nascondono però molti più disagi che comfort: le stanze sono minuscole e contengono numerosi letti-bara stipati gli uni sugli altri. Inutile dire che in condizioni di vita come queste il sonno e la sopravvivenza diventano difficili e disumani. 

Il cortometraggio COFFIN guarda questo problema da vicino con gli occhi di un inquilino e racconta una delle terribili conseguenze del sovraffollamento e dello sviluppo capitalistico nel sud della Cina.

 

CREDITS

Directors: Yuanqing CAI, Nathan CRABOT, Houzhi HUANG, Mikolaj JANIW, Mandimby LEBON, Théo TRAN NGOC
Team contact: [email protected]
Soundtrack: Arthur DAIRAINE ANDRIANAIVO
Sound design and Mix: Mathieu TIGER
Production: GOBELINS, l’école de l’image – Moïra MARGUIN
Distribution: Miyu Distribution – Luce GROSJEAN

 

Articolo di Federica Cimorelli

COFFIN, vivere in una casa-bara in Cina by GOBELINS
Close