Déguste, il profondo legame tra cibo e uomo

Si intitola Déguste, l’ultimo lavoro firmato da Stéphane Baz, prodotto da Insolence Production. Il percorso di Stéphane è più che curioso: fin da giovane ha studiato in scuole di cucina e solo parallelamente e in modo totalmente autodidatta ha coltivato la passione per la regia. Oggi, il regista riesce a unire le sue passioni, trasformando il suo amore per il cibo nel protagonista dei suoi cortometraggi.

In special modo, in Déguste entriamo nella cucina di un ristorante e vediamo cosa succede da prima del servizio, fino ad arrivare alla composizione dell’ultimo piatto. Il corto ha un taglio originale soprattutto per la scelta di sovrapporre il punto di vista dello chef al nostro, come se fossimo noi ai fornelli.

Inoltre, grazie al montaggio effettuato da Maeva Issico, tutte le fasi della preparazione dei piatti sono alternate a immagini macro dei cibi che, tagliati o cotti, cambiano consistenza, creando un parallelismo tra i nervi della carne con quelli dell’uomo, il cuore del cuoco che batte sempre più velocemente con un fiore di zucca che si apre e si chiude.

Déguste è un film sperimentale che usa il cibo per esaminare la pressione che un cuoco affronta. Non mira a far venire fame, ma a far sentire la tensione.

deguste | Collater.al

Riguarda Plasir Sucré QUI.

Share