“Entropy”, quando finisce una relazione

Giulia Guido

Cosa succede quando finisce una relazione? Ci sentiamo soli. Ma perché ci sentiamo così? Da cosa nasce la solitudine che proviamo? Matan Portnoy, giovane regista e fotografo israeliano, prova a dare una sua personale interpretazione al quesito con il corto “Entropy”. 

Secondo il regista di Tel Aviv, partendo dal fatto che l’entropia è il grado di disordine delle particelle durante una reazione chimica, allora in una relazione l’entropia è il grado di passione e dolore che si provano e che si trasformano in ricordi nel momento in cui la relazione finisce. 

Giocando con immagini suggestive in cui i colori hanno una simbologia specifica, Matan Portnoy cerca di rispondere a una domanda che si pone (e ci pone) lui stesso: Quando tutto è finito, siamo lasciati soli con i ricordi dei nostri cari o sono quegli stessi ricordi che ci impediscono di essere soli?

Credits:
Written & Directed by Matan Portnoy
Director Of Photography – Tom Reichart
Producer – Noa Cymerman
Editor – Ido Zrihen.
Original Score – Soof Nikritin
Actors – Eran Ivgy, Inbal Erez
Art Director – Maayan Ladani
Assistant Director – Ido Toueg
Focus Puller – Mielle Lavie
Gaffer – Ashraf Joron
Assistant Gaffer – Tioma Tarachov
Key Grip – Ira Newman
Production Assistant – Yuval Lubezky
After Effects & VFX – Rotem Shapira
Mix & Sound Design – Gal Oved
Color Grading – Gal Issar, Lux Studio

Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su