The Brain and You, podcast o vita reale?

La descrizione che accompagna l’ultimo cortometraggio di Paul Trillo, The Brain and You, cita: “I podcast sono il modo migliore per rimanere in contatto con il mondo che ti circonda”.

Sembra che il regista newyorkese abbia preso questa frase e abbia cercato di realizzare un corto che la confutasse. Per tutta la durata del video seguiamo un uomo che mentre fa colazione, cammina per strada, dà informazioni, è sempre e ininterrottamente concentrato sul podcast che sta ascoltando: The Brain and You.

Mentre guardiamo lui, anche noi lo ascoltiamo e capiamo che si sta parlando della salute mentale del presidente (degli Stati Uniti) e dell’effetto Dunning-Kruger, ovvero quella distorsione cognitiva che porta la persone a non avere consapevolezza di sé e di sopravvalutarsi.

Immagini e parole sono sottilmente collegate, e se pensate che ascoltando un podcast imparate molte più cose sul mondo di quante non ne potete captare vivendolo, beh vi sbagliate.

Share