La solitudine americana secondo Brendon Burton

La solitudine americana secondo Brendon Burton

Tommaso Berra · 3 settimane fa · Photography

Crescere in una piccola comunità isolata, circondata dalla natura e poco altro, modella negli artisti immaginari stilistici in cui l’uomo ha un ruolo irrilevante. Il fotografo Brendon Burton, nato a Portland (Oregon), rappresenta la decadenza e la solitudine dei paesaggi americani, in cui la presenza di attività dell’uomo come tralicci o blocchi di cemento suonano spesso come un elemento di disturbo, come errori nel paesaggio.
Burton cattura nitidamente una faccia degli Stati Uniti, quella degli orizzonti sconfinati, dei manifesti, delle case abbandonate e delle macchine che “come ci sono finite lì?”.
Il fascino e l’angoscia dell’abbandono si sovrappongono nelle immagini che ritraggono costruzioni in legno ormai fatiscenti. La cartellonistica isolata in mezzo ai campi, oppure nascosta dalla nebbia, racconta anche delle difficoltà di essere ascoltati in ambienti ostili come quelli immortalati da Burton.

Il lavoro di Brendon Burton è in parte raccolto nel libro “American poetry”, una raccolta di paesaggi scattati nel corso di cinque anni lungo le strade degli Stati Uniti. 

La solitudine americana secondo Brendon Burton
Photography
La solitudine americana secondo Brendon Burton
La solitudine americana secondo Brendon Burton
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15
I ritratti affascinanti della fotografa Ezgi Polat

I ritratti affascinanti della fotografa Ezgi Polat

Buddy · 3 settimane fa · Photography

Ezgi Polat è una fotografa con sede a Berlino, in Germania. Ha iniziato a lavorare dopo la laurea ed è diventata famosa grazie a Instagram.

Con i suoi ritratti ama giocare con i colori chiari e scuri e luminosi pieni di romanticismo con un tocco di elementi onirici e fantasy.

Le sue modelle ci ipnotizzano con il loro sguardo rivolto verso l’obiettivo, creando immagini cariche d’intensità emotiva.

Le sue fotografie sono frame di un mondo che sembra muoversi in slow motion, delicatissimo e sospeso. O piccole frasi di una narrazione fatta sottovoce, romantica e sognante.

I ritratti affascinanti della fotografa Ezgi Polat
Photography
I ritratti affascinanti della fotografa Ezgi Polat
I ritratti affascinanti della fotografa Ezgi Polat
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13
Gli autoritratti analogici e senza filtri di Milly Cope

Gli autoritratti analogici e senza filtri di Milly Cope

Giulia Guido · 3 settimane fa · Photography

Il corpo nella sua forma più vera, è questo il soggetto principale delle fotografie di Milly Cope. Con base a Londra, la giovane fotografa ha cominciato a scattare da autodidatta e la sua attenzione si è subito indirizzata verso il corpo umano per mostrare a tutti il suo ideale di bellezza. 

Tra tutti gli stereotipi imposti dalla società, tre le modelle perfette sulle copertine delle riviste, tra le foto di corpi perfetti, i suoi scatti analogici sono una boccata di aria fresca. Sono verità, autenticità e libertà. 

La celebrazione della bellezza da parte di Milly Cope si attua attraverso fotografie realizzate a persone che fanno parte della sua vita, ma molto più frequentemente a sé stessa. I suoi autoritratti, a volte in bianco e nero altre a colori, sono talmente veri da sembrare sfrontati, colpendo lo spettatore nella parte più profonda dell’animo e portarlo a riflettere su quanto sia importante sentirsi bene col proprio corpo. 

Mettersi di fronte all’obiettivo e rivedersi negli scatti è per Milly Cope un modo per riscoprirsi ogni giorno e postando le sue foto su Instagram è diventato anche un modo per ispirare gli altri ad accettarsi e a riscoprire la bellezza insita in ognuno di noi. 

Noi abbiamo selezionato solo alcuni dei suoi scatti, ma per scoprirne di più seguite Milly Cope su Instagram e visitate il suo sito

Gli autoritratti analogici e senza filtri di Milly Cope
Photography
Gli autoritratti analogici e senza filtri di Milly Cope
Gli autoritratti analogici e senza filtri di Milly Cope
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram

Giulia Guido · 3 settimane fa · Photography

Ogni giorno, sul nostro profilo Instagram, vi chiediamo di condividere con noi le vostre immagini e fotografie più belle.
Per la raccolta InstHunt di questa settimana abbiamo selezionato le vostre 10 migliori proposte: @nobodywilloveyou, @edgar_arabyan, @_barbarac__, @eudvimoniv, @monica_milescow, @pylyp.ph, @wonmin.9, @chia_riccio, @frankferone, @photostrekoza.

Tagga @collateral.photo per essere selezionato e pubblicato nel prossimo numero di InstHunt.

InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
Photography
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
InstHunt – Le 10 migliori foto della settimana su Instagram
1 · 1
Libertà e gioventù negli scatti di Michael Donovan

Libertà e gioventù negli scatti di Michael Donovan

Giulia Guido · 3 settimane fa · Photography

Chi non ha mai vissuto una notte di sfrenata follia? Quelle sere di fine estate in cui comincia a fare freddo e sentire l’aria, finalmente un po’ più fresca, sulla pelle nuda non è mai stato così bello. Quelle notti buie d’inverno in cui si vaga per la città andando da nessuna parte. Quei momenti in cui si sta in compagnia, in cui ci si sente leggeri e liberi e le paure, i dubbi, le fragilità della giovane età spariscono come per magia.
Catturare questi instanti e gli stati d’animo è un compito arduo. Michael Donovan ha deciso di farlo attraverso le immagini. 

Con base a Los Angeles, Michael Donovan opera tra fotografia, moda e arte. New York e Los Angeles fanno da sfondo a storie di gioventù di cui lui riesce a catturare momenti fugaci che però hanno la forza di racchiudere tutte le emozioni di quel periodo della vita. 

A volte poi, il panorama cittadino lascia spazio a paesaggi sconfinati dove la natura incornicia copri nudi di giovani che sembrano aver ritrovato il loro posto nel mondo e che ci danno la sensazione che finalmente tutto sia al posto giusto. 

Per sottolineare ulteriormente questo senso di distacco dalla realtà e come questi momenti facciano quasi parte di un mondo parallelo, Michael Donovan gioca con le luci e i colori, esasperandoli e a volte stravolgendoli. Quello creato da Donovan è il racconto di una giovinezza di cui – sebbene non sia la nostra – abbiamo nostalgia. 

Scoprite di più sul suo profilo Instagram e sul suo sito.

Michael Donovan
Libertà e gioventù negli scatti di Michael Donovan
Photography
Libertà e gioventù negli scatti di Michael Donovan
Libertà e gioventù negli scatti di Michael Donovan
1 · 16
2 · 16
3 · 16
4 · 16
5 · 16
6 · 16
7 · 16
8 · 16
9 · 16
10 · 16
11 · 16
12 · 16
13 · 16
14 · 16
15 · 16
16 · 16
Altri articoli che consigliamo