Photography Cinematography – Y tu mamá también
Photographycinematographyphotography

Cinematography – Y tu mamá también

-
Giordana Bonanno

A partire dagli anni Novanta, tutto ciò che era considerato un tabù per la cinematografia messicana viene superato da una presa di coscienza e una libertà tale da sdoganare ogni tipo di censura e Y tu mamá también può essere considerato il punto dal quale ha inizio questa evoluzione.

Nel 2001 Alfonso Cuarón, insieme al collaboratore e direttore della fotografia Emmanuel Lubezki, irrompe la scena con un indie road-trip messicano che attraversa, in climax, i sentimenti acerbi di due giovani ragazzi e la forza di una donna matura che lascia alle spalle un passato più complesso. 

Il lungometraggio riesce a mantenere una forte critica sociale, elemento distintivo del cinema latino già dagli anni Sessanta, senza rinunciare a intrattenere lo spettatore con una buona trama nella quale poter riconoscersi. 

Una novità anche per quanto riguarda l’inserimento del making-of in formato 4:3,  l’utilizzo di strumenti come la voce fuori campo e la “mirada objetiva irreal”, cioè il totale distacco tra lo sguardo della telecamera e quello dei protagonisti. 

Oggi il film di Cuarón continua a viaggiare nella memoria collettiva perché resta attuale nel raccontare una generazione di giovani incapaci di comprendere le proprie emozioni in un mondo altrettanto confuso. Il tutto raccontato attraverso una pellicola vintage, quasi rovinata dalla salsedine che ci riporta a respirare la brezza estiva e il profumo delle calde giornate al mare. 

L’essenza è la stessa che Monica Figueras, fotografa spagnola, riesce a cristallizzare nelle sue raccolte fotografiche dove protagonisti sono il mare, le spiagge gremite in estate e la dolce spensieratezza che ne segue.

Una scelta consapevole e spiegata dalla frase sulla landing page del suo sito “Close for winter, well be back in Summer”.

Lo sapevi che: La scena finale dove i protagonisti sorseggiano un caffè è stata la prima scena filmata.

Genere: Dramma
Regista: Alfonso Cuarón
Direttore della fotografia: Emmanuel Lubezki
Scrittori: Carlos Cuarón, Alfonso Cuarón
Cast:  Maribel Verdú, Gael García Bernal, Daniel Giménez Cacho

Photographycinematographyphotography
Scritto da Giordana Bonanno
x
Ascolta su