Design Eau D’Office, un set di candele ricrea l’atmosfera dell’ufficio
Designadvertisingcreativeproduct design

Eau D’Office, un set di candele ricrea l’atmosfera dell’ufficio

-
Federica Cimorelli
Eau D’Office

I profumi e gli odori hanno un potere straordinario perché riescono a far emergere ricordi nascosti della nostra memoria capaci di trasportarci in altri luoghi in un battito di ciglia. 
Questa forza evocativa è molto importante in questo momento perché, rinchiusi in casa, non possiamo fare altro che usare la fantasia per viaggiare in altri posti.
Se poi è da oltre un anno che lavorate da casa, da remoto dall’ufficio, vi sarete accorti che ogni ricordo del posto di lavoro può diventare un momento nostalgico e ricco di malinconia.
È proprio questo esatto sentimento che hanno sfruttato i direttori creativi dell’agenzia newyorkese R/GA per un nuovo progetto molto divertente intitolato Eau D’Office, un’invenzione esilarante nata per portare un pezzo dell’ufficio a casa di ogni dipendente.

Eau D’Office è un set di 6 candele profumate realizzate per riportare i dipendenti nella ormai dimenticata atmosfera di lavoro. Ogni candela ricrea un profumo specifico dell’ufficio e richiama ad una situazione unica che i dipendenti di R/GA erano soliti vivere.


Gli odori selezionati sono di tutti i tipi, dai più invitanti e familiari ai più sgradevoli e meno attraenti: “Un caldo plico di 96 pagine lasciato sulla stampante”, “La stanza 12F.1 dopo un workshop di 6 ore”, “Gli avanzi della colazione nella Stanza di montaggio n. 1”, “La corsa pomeridiana al bar”, “Il sushi del bar il giovedì” e “L’happy hour del giovedì su un tavolo alto”.

Questo set di candele gioca sul contrasto tra la raffinatezza e l’ironia e nasce in origine come regalo di addio a due dipendenti di R/GA New York. Dopo un’inaspettato successo però, le Eau D’Office sono state rese disponibili per tutti gli altri colleghi dell’agenzia, ma solo su apposita richiesta.

– Leggi anche: Klüg svela il lato nascosto delle email aziendali

Designadvertisingcreativeproduct design
Scritto da Federica Cimorelli
x
Ascolta su