Art L’arte di Eike König gioca con le parole
Artart

L’arte di Eike König gioca con le parole

-
Tommaso Berra
Eike König | Collater.al

Scegliere di lavorare con le parole se sei un artista ha un vantaggio in termini di possibilità non indifferente. Giocare con le parole, come fa l’artista tedesco Eike König, significa poter giocare con qualcosa di non reale, infatti il linguaggio può staccarsi da qualsiasi forma di realtà, o meglio, definire un contesto del tutto slegato da una precisa idea di tempo e indipendente dal luogo in cui questa realtà è raccontata.
Le parole, specialmente se si sceglie di utilizzarle per contrasti bicromi come la maggior parte delle opere di Eike König, acquistano neutralità espressiva, che è affidata solamente alle grandezze e ai pesi cella calligrafia.

Le scelte tipografiche dell’artista sono quelle che più caratterizzano le composizioni, nelle quali le parole e la disposizione delle lettere suggeriscono una chiave di lettura, mai però obbligata. I testi e i vuoti che creano interagiscono con i sentimenti dell’osservatore e con le possibilità di ciascuno, in questo compito sta la responsabilità e il compito dell’uomo: saper individuare il tono, la voce di parole solo all’apparenza mute.

Eike König | Collater.al
Eike König | Collater.al
Eike König | Collater.al
Eike König | Collater.al
Eike König | Collater.al
Eike König | Collater.al
Eike König | Collater.al
Artart
Scritto da Tommaso Berra
x
Ascolta su