Art Le verità femminili secondo Liz Flores e Miss Van
Artexhibition

Le verità femminili secondo Liz Flores e Miss Van

-
Collater.al Contributors
dorothy circus | Collater.al

L’esplorazione del femminile può percorrere infinite strade, lo abbiamo visto con Adelisa Selimbašić che sfida la dimensione patriarcale con ironia, o ancora con le illustrazioni dell’adolescenza di Martina Sarritzu. Questa volta ci addentriamo in questo mondo – ormai tanto dibattuto – con il lavoro di due artiste, Liz Flores e Miss Van, posto in dialogo dalla Dorothy Circus Gallery di Roma in un double show che inaugurerà il prossimo sabato 18 maggio. Da un lato Asì Es La Vida, dall’altro Creaturas. Due corpi di opere pittoriche molto distanti tra loro, ma accumunati dalla stessa musa: la donna, qui sviscerata sotto diversi aspetti, in particolare è l’esplorazione del disagio a emergere anche da un punto di vista personale. Scopriamo qualcosa di più sulle ricerche di queste due artiste. Da un lato Miss Van, writer e pittrice francese, dall’altro Liz Flores, di origini messicane e cubane e anch’essa muralista e pittrice.

dorothy circus | Collater.al

Le creature di Miss Van ci raccontano un segreto

Surreali e ambigui i ritratti parte della serie Creaturas di Miss Van. Dal titolo e dal concept un rimando all’adattamento cinematografico di “Povere Creature” di Alasdair Gray è pressoché immediato. Donne ibride dall’aspetto zoomorfo sono le protagoniste dei suoi dipinti, incorniciati in modo sontuoso tanto da rimandare all’estetica rinascimentale. La sensazione straniante evocata dai soggetti è posta in contrasto con la delicatezza della tecnica e con la dimensione eterea entro la quale sono inseriti. Tutto suggerisce uno svelamento intimo di qualcosa di misterioso e estremamente privato, come in una fiaba dai toni cupi ma che auspica a un sereno finale.

Le donne di Liz Flores sono cubiste e armoniose

Se da una parte Miss Van esplora con un realismo magico le verità femminili più misteriose, Liz Flores dipinge tele calde e simboliche con uno stile cubista che destruttura e ricompone la forma femminile, trasmettendo un’essenza di bellezza armoniosa e essenziale. I suoi dipinti intrecciano scene intime con richiami al patrimonio culturale messicano e cubano, creando una narrazione in evoluzione che attraversa epoche e culture diverse.

Courtesy Dorothy Circus Gallery, the artists

Artexhibition
Scritto da Collater.al Contributors
x
Ascolta su