I ritratti femminili di Mark Demsteader

I ritratti femminili di Mark Demsteader

Buddy · 7 anni fa · Art

Quando arte figurativa e poesia si incontrano diventano linee scure e incomplete che compongono corpi adagiati nel vuoto, distratti, inutili.

15

Mark Demsteader fa piovere monocromie che compongono volti malinconici su corpi solo abbozzati, abbandonati dall’artista come dalla persona ritratta.

Lo sguardo volto altrove rifugge alla realtà di un corpo che è lì ma non vorrebbe esserci. Non vorrebbe essere.

Le parole diventano superflue. Non si spiega una poesia, in questo caso si guarda soltanto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
024366_3ce71984df8d4feea11dbd1f1ac24853.jpg_srz_p_572_829_75_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srz
024366_6df62b9dbd0c4400928405a1a620c18d.jpg_srz_p_552_829_75_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srz
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Natalie turning, pastel & collage 32“ x 44” £3800
024366_13fc49aa5005423186671c13dc7d9df3.jpg_srz_p_571_829_75_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srz
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
024366_ad05fb276a6b4f83b58dadf040d105a3.jpg_srz_p_577_829_75_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srz
024366_ae075f7409c34401a65e68174cd22204.jpg_srz_p_556_829_75_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srz
024366_ec9e5cf418aa4a99b690356038f91476.jpg_srz_p_595_829_75_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srz
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
mark-demsteader-05
mark-demsteader-drawings-sam-pastel-collage-c3b8thep-05
MarkDemsteaderMarianelaSeated5

I ritratti femminili di Mark Demsteader
Art
I ritratti femminili di Mark Demsteader
I ritratti femminili di Mark Demsteader
1 · 18
2 · 18
3 · 18
4 · 18
5 · 18
6 · 18
7 · 18
8 · 18
9 · 18
10 · 18
11 · 18
12 · 18
13 · 18
14 · 18
15 · 18
16 · 18
17 · 18
18 · 18
Museum of Supernatural History, il lavoro di Zim & Zou per Hermès

Museum of Supernatural History, il lavoro di Zim & Zou per Hermès

Fontastiko · 7 anni fa · Art

Si chiama accanimento terapeutico, ed è quell’’atteggiamento per cui più vi propongo i lavori di Zim & Zou più voi non li cagate, più voi non li cagate più io ve li propongo.

Eccoci quindi al quarto capitolo di questo fantastico duo francese, che da anni delizia gli amanti della paper art e non solo, con opere da lasciare gli occhi incollati allo schermo.

Anche stavolta il committente è un nome d’eccezione dell’alta moda mondiale, lo stesso che nel 2013 ha permesso ai due di mettere in vetrina tutto il loro talento. Parliamo di Hermès, brand parigino di alta moda che dopo aver trasformato il suo store di Chek Lap Kok in una elegantissima giungla colorata, ha deciso di dare un nuovo taglio anche alla sua maison di Shanghai.

Nasce così “Museum of Supernatural History”: otto splendide vetrine, allestite a metà strada tra un museo di storia naturale e un cabinet de curiosités, che catapultano i passanti tra le stanze (dell’’aria, dell’’acqua e della terra) di un misterioso museo, in cui – come per “The Eternal Jungle” – tutti gli animali sono stati accuratamente realizzati a mano con scarti di pelle dei laboratori Hermès di Parigi.

L’’ennesima dimostrazione da parte dell’arte come in fondo la cultura non passa mai di moda.

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, Zim & Zou per Hermès | Collater.al

Museum of Supernatural History, il lavoro di Zim & Zou per Hermès
Art
Museum of Supernatural History, il lavoro di Zim & Zou per Hermès
Museum of Supernatural History, il lavoro di Zim & Zou per Hermès
1 · 23
2 · 23
3 · 23
4 · 23
5 · 23
6 · 23
7 · 23
8 · 23
9 · 23
10 · 23
11 · 23
12 · 23
13 · 23
14 · 23
15 · 23
16 · 23
17 · 23
18 · 23
19 · 23
20 · 23
21 · 23
22 · 23
23 · 23
Breath, il nuovo corto dei The Mercadantes

Breath, il nuovo corto dei The Mercadantes

Elena Fortunati · 7 anni fa · Art

Every breath you take and every move you make” cantavano i Police, rispondeva “Take my breath away” Terri Nunn dei Berlin e, in pieni anni ’90, il cantautore scozzese Midge Ure, cantava in falsetto quel “Breathe to make me breathe“.

Il gesto più naturale che l’essere umano possa compiere, respirare, diventa anche per il regista Daniel Mercadante, fonte d’ispirazione e così realizza questo video di 3 minuti e 17 secondi per dare la meritata attenzione ad ogni respiro che nella vita prendiamo. Accompagnato dalle note di Keith Kenniff, che tanto bene riesce a spezzare il nostro cuore con quelle melodie, il video è un montaggio di scene intime e quotidiane che capitano a tutti ogni giorno, ma di cui abbiamo dimenticato l’importanza.

Come la coppia, nella vita e nel lavoro, dei The Mercadantes ama definire questo lavoro, è un film sull’invisibile forza della vita. Per chi li segue da un po’, non ci sarà da stupirsi se sentirete il cuore stringersi più forte durante la visione. Per chi non ha ancora avuto modo di lasciarsi emozionare dai loro lavori, consiglio di aprire il loro sito e prendere un po’ di fazzoletti. Non troverete storie d’amore o racconti di gente che si sente un po’ perduta, ma solo la vita pura e semplice.

Se vi piace, andate a guardare i video del suo precedente progetto, Everynone, di cui abbiamo parlato QUIQUIQUI e QUI.

Breath, il nuovo corto dei The Mercadantes
Art
Breath, il nuovo corto dei The Mercadantes
Breath, il nuovo corto dei The Mercadantes
1 · 1
Mindaugas Pov – CUBES

Mindaugas Pov – CUBES

Buddy · 7 anni fa · Art

Nel suo progetto dal titolo CUBES, il digital artist lituano Mindaugas Pov immagina un mondo inquietante che sembra uscito da un film di fantascienza anni ’70.

Cubi animati giganti si aggirano per città e angoli sperduti di mondo, osservati e fotografati da persone incuriosite. Nessun terrore, solo un placido passaggio di algide presenze extraterrestri, di rigide geometrie animate come fenomeni paranormali.

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov - CUBES

Mindaugas Pov – CUBES
Art
Mindaugas Pov – CUBES
Mindaugas Pov – CUBES
1 · 8
2 · 8
3 · 8
4 · 8
5 · 8
6 · 8
7 · 8
8 · 8