Photography Michele Battilomo e ciò che resta della Basilicata
Photographyphotography

Michele Battilomo e ciò che resta della Basilicata

-
Tommaso Berra
Michele Battilomo | Collater.al

Andare via per lavoro o per studio dalla provincia, specialmente nel sud, in molti casi diventa un addio definitivo, e il proprio paese sperduto diventa solo una meta estiva nel quale ritrovare legami famigliari e poco altro. Michele Battilomo dalla Basilicata non è mai andato via, Matera è rimasta la sua casa e negli anni il soggetto delle sue serie fotografiche.
Da autodidatta ha iniziato la sua carriera da fotografo, sotto ai palchi degli eventi musicali, con le luci dei fari che creavano spettacoli di colori e che lo hanno aiutato a prendere coscienza dell’importanza della gestione luce anche in fotografia.

L’obiettivo di Michele Battilomo è quello di valorizzare il soggetto, metterlo al centro e comprendere il suo rapporto con la terra, il rapporto tra il singolo e una comunità che si riduce, mentre ciò che rimane sembra ancora più in simbiosi con il contesto.
La produzione del fotografo tuttavia, come queste fotografie delle serie Lonely Boy e De-Population, non consiste in un reportage dello spopolamento della Basilicata. Bettilomo vuole cercare di spettacolarizzare il quotidiano, ciò che per natura non è spettacolo in quanto immobile e percorso da un energia che si sviluppa lentamente. Il contrasto e l’ambiguo, l’ironia e l’inquietudine, un teatro dell’assurdo messo in scena da una compagnia di persone comuni, che oscillano tra fantasia e desiderio di riscatto.

Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Michele Battilomo | Collater.al
Photographyphotography
Scritto da Tommaso Berra
x
Ascolta su