Ray Oranges e la sua installazione Paris-Orly Change

avatar
31 Gennaio 2019

Per celebrare il cambiamento e l’innovazione dell’aeroporto francese, l’artista italiano Ray Oranges ha realizzato l’installazione Paris-Orly Change.

Quando il mondo cambia c’è sempre qualche artista pronto a testimoniare o a rappresentare questo cambiamento attraverso la sua arte. Agli inizi del Novecento era Boccioni con opere come La città che sale o Elasticità a immortalare questa trasformazione, oggi, il Groupe ADP (Aéroports de Paris) ha investito di questo compito l’artista italiano Ray Oranges.

Ray, nato in Calabria, realizza opere composte da pochi elementi, realizzate con un sapiente uso dei colori e delle ombre, che riescono a raccontare storie complesse.

Per questo particolare lavoro gli è stato chiesto di realizzare un’installazione quasi monumentale, destinata a coprire l’intera facciata del Terminal Sud dell’aeroporto Paris-Orly fino al 2021. L’opera, che si intitola Paris-Orly Change, ricopre una superficie di 3200 metri quadrati e testimonia, proprio, l’ambizioso processo di ammodernamento che sta attraversando l’aeroporto, che per importanza e flusso di persone è secondo solo all’aeroporto Charles De Gaulle.

Per la creazione dell’artwork, Ray è partito da uno schizzo a matita, poi ha terminato la composizione digitalmente e il risultato è stato stampato su del vinile micro perforato. Citando le parole dell’artista, l’installazione rappresenta:

“la complessità delle relazioni che intercorrono fra Parigi e il suo aeroporto, il fascino del viaggio e la visione del Groupe ADP sul futuro dei trasporti aerei.”

Scopri di più su Ray Oranges QUI.

Ray Oranges Paris Orly Change | Collater.al Ray Oranges Paris Orly Change | Collater.al Ray Oranges Paris Orly Change | Collater.al Ray Oranges Paris Orly Change | Collater.al Ray Oranges Paris Orly Change | Collater.al

PH: Bruno Pellarin

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share