Art I due nuovi murales di Tellas a Roma
Artstreet art

I due nuovi murales di Tellas a Roma

-
Giulia Guido
tellas | Collater.al

Camminando per il Municipio Roma V, più precisamente nei pressi di Villa Gordiani, uno dei tanti parchi archeologici della capitale, da un po’ di giorni potrete ammirare, oltre ai resti di epoca romana, anche due nuove opere di Tellas

Lo street artist sardo è stato scelto come protagonista del primo appuntamento di E.P.ART.
E.P.ART è un nuovo progetto triennale, promosso da Ecomuseo Casalino e facente parte di ROMARAMA, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, nato con l’obiettivo di realizzare delle opere di street art in grado di trasformare le strade della periferia est della città in veri e propri musei a cielo aperto. Quest’anno, nel 2021 e nel 2022 diversi artisti si daranno il cambio e realizzeranno diversi artwork in altrettanti quartieri del 5° Municipio.

La curatela del progetto è stata affidata alla Galleria Wnderkammern che tra varie proposte ha immediatamente selezionato Tellas come artista per la prima edizione. 

Possiamo dire che Tellas, più che “scelto”, è stato accolto dal comitato di cura del quartiere. Gli artisti proposti da Wunderkammern erano tutti eccezionali, ma il nome dell’artista sardo spiccava per la naturale assonanza con l’idea progettuale che stava maturando“ – Claudio Gnessi, Presidente dell’Ecomuseo Casilino

LEGGI: Scopri di più su Tellas e la sua arte

Così, dal 25 novembre al 5 dicembre, Tellas ha lavorato a due grandi murales, uno sull’intera facciata laterale di un condominio in Largo delle Terme Gordiane, l’altro su un muro in Via Basiliano. In entrambi spiccano caratteristiche tipiche dello stile dello street artist sardo, come una palette di colori neutri e delicati e molti elementi naturali, che creano un legame con il luogo e con il verde di Villa Gordiani. 

Foto di Luisa Fabriziani

Artstreet art
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su