“Pile” di Toberg, l’evoluzione della società in 3 minuti

-
Giulia Guido
pile

Dall’acqua, elemento fondamentale senza il quale non ci sarebbe la vita, alla finta realtà in cui oggi viviamo. Toberg, nome d’arte di Toby Auberg, è riuscito a condensare in soli tre minuti la storia dell’evoluzione della società nel corto “Pile”. 

Dal mondo contadino alla rivoluzione industriale, dalla scoperta dell’elettricità ai computer, dall’era della produzione all’era del consumismo incontrollato, fino alla creazione di una realtà digitale, finta. 

“Pile” racchiude tutto ciò in una narrazione quasi claustrofobica, che non fa respirare, grazie alla scelta tecnica di utilizzare una sola inquadratura continua che parte dal basso e sale totalmente impassibile a ciò che sta accadendo. 

Una volta finito di guardare è impossibile non chiedersi dove stiamo andando, se la strada che l’umanità sta percorrendo sia quella giusta o siamo solo in cima a una pila di roba che ben presto verrà sovrastata da altrettanta roba inutile. 

Credits:
Computering: Toberg
Sound Waves: Ben Goodall
Additional assets: Leto Meade, Jim Cheetham, Matt Taylor, Anita Gill, Linyou Xie, Michelle Brand
GAN animation: Erik Lintunen
Thanks to all Å(u)berg people and RCA Animation 2019
With thanks to Neville Astley, Phil Davies, and The Elf Factory LTD
MA Graduation Film, Royal College of Art

Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su