Seguici sui nostri canali

Iscriviti alla newsletter di Collater.al
Rimani aggiornato con le ultime news
eng

“The Desert”, il mondo post-umano di Michael Dockery

Dimenticate quei classici film post-apocalittici in cui non si sa bene in che modo qualcuno riesce sempre a sopravvivere e questo qualcuno casualmente ha le capacità e le conoscenze per preservare la razza umana. In The Desert di Michael Dockery è tutto molto più realistico, per questo realisticamente in un mondo post-apocalittico, dove nessuna razza animale è riuscita a resistere, è anche un mondo post-umano. 

Le uniche cose che riescono a sopravvivere sono i robot, le macchine e i computer che ora non hanno più un vero scopo. 

The Desert cerca di visualizzare un futuro in cui, al contrario di quello che si crede, ovvero che le macchina prenderanno il controllo, le macchine sono le uniche rimaste e non sanno chi o cosa controllare. Come andrà a finire. 

Oltre al pensiero su cui è basato il corto, una menzione speciale va fatta all’estetica che è stata raggiunta da Michael Dockery e dal suo team in ben tre anni di lavoro. 

CREDITS:
Rough animation: Georgia Kriss, Aggelos Papantoniou, Nick Simpson
Clean-up animation: Michael Dockery, Toby Garrow, Georgia Kriss, Aggelos Papantoniou, Nick Simpson
FX: Michael Dockery
Colourist: Michael Dockery
Background Artist: Michael Dockery
Music & Sound Design: Michael Dockery
Executive Producer: Mike Cowap
Made with support from Princess Bento

“The Desert”, il mondo post-umano di Michael Dockery
Close