Design Young Designer Store, la nostra intervista al giovane designer Terence Coton
Designdesignproduct designsalone del mobile

Young Designer Store, la nostra intervista al giovane designer Terence Coton

-
Collateral Crew
Young Designer Store Terence Coton | Collater.al 4

Young Designer Store è un’iniziativa di Amazon Italia e Istituto Marangoni nata per promuovere 4 dei migliori giovani talenti della scuola di design di Milano e i loro mobili e oggetti di arredo.

Matteo Agati, Gustavo Martini, Térence Coton e Giulio Maschiocchi hanno creato svariati prodotti, tutti racchiusi in una capsule collection in limited edition, e rivisitato altri appartenenti ai migliori brand del design italiano come Kreaton, Carlo Citterio, A4A Design, Cappellini, The Interior Design, Flaminia e Hands on Design.

Al Salone del Mobile, al padiglione a loro riservato per l’intera durata della fiera, abbiamo incontrato uno di loro, il designer Térence Coton con cui abbiamo fatto una chiacchierata, qualche foto e una piccola intervista.

Com’è iniziata la tua passione per il design e come funziona il tuo processo creativo?

Il Design fa parte della vita di tutti noi ma per un creativo come me, design significa creare.
‘Fare’ è uno dei momenti più belli per un designer, quando una sola decisione vince sul chaos iniziale e si impone come la più corretta.
Sono sempre stato creativo, da giovane ho studiato pianoforte al conservatorio, ho trascorso moltissime ora a disegnare, poi sono diventato un architetto e infine persino un designer.
Il design restituisce i risultati molto più velocemente che negli altri campi e mi permette di esprimere le mie idee senza vincoli.

Il mio processo creativo inizia con l’isolamento, poi comincio a capire quanto conosco sull’argomento scrivendo parole su un foglio di carta che, successivamente, collego come in una sorta di mappa menatale.
Durante questa fase il concetto che ho in mente comincia a prendere una direzione e, riempiendo cestini di disegni che non corrispondo a quello che davvero vorrei creare, mi assicuro anche di non pensare a soluzioni già viste, sarebbe davvero spiacevole.
Comunque più soluzioni ho buttato nella spazzatura più il mio progresso è maggiore.

Ogni disegno ha la sua storia ma una rimane sempre la stessa, ho studiato Architettura nei Paesi Bassi, in Francia e in Italia, dove successivamente ho studiato anche Design, e ciò che sono si rispecchia nei miei lavori: unisco tutto del mio bagaglio culturale per creare qualcosa di nuovo.

Per l’iniziativa promossa da Istituto Marangoni e Amazon ha realizzato un Decanter, cos’ha di diverso dai suoi simili?

Ognuno di noi ha creato capsule collection molto diverse, con storie diverse e influenze diverse.
Non è solo una questione di stile, uno stile può essere preso in prestito, ma i nostri oggetti esprimono chi siamo in modo coerente.

Il Decanter 360° è un progetto che è nato in collaborazione con gli artigiani veneziani.
È stato creato usando il tubo di vetro più grande che gli artigiani avevano a disposizione con l’obiettivo di massimizzare lo spazio in cui il vino viene a contatto con l’aria.
Una bottiglia di vino occupa metà della base del decanter e il collo è abbastanza grande per facilitarne il versamento.
Per creare questa forma ho usato un software 3D a 360° e, dopo innumerevoli prototipi, ho deciso anche di usarlo come nome.
Questo progetto è stato una grande sfida sia per me che per gli artigiani e mi ha portato grandi soddisfazioni.
Non ho creato solo un oggetto bello e unico, ho creato un oggetto pronto per l’uso.

Cosa ne pensi della possibilità di vendere i tuoi prodotti su Amazon, trovi che possa essere una buona vetrina per il tuo lavoro e il tuo futuro?

Questo progetto offre a milioni di persone la possibilità di mettere le mani su oggetti di design in edizione limitata senza sforzo.
Non tutti amano correre in giro per cercare gli oggetti di cui hanno bisogno.
Abbraccio completamente questa opportunità perché finalmente offre una nuova alternativa ad una parte di mercato che sembra destinata solo all’élite.
Lo sfondo bianco che vedete dietro le fotografie su Amazon.it può sembrare freddo, ma è una rappresentazione veritiera e soprattutto democratica di questo progetto.
Ogni prodotto viene spogliato del suo contesto ed esposto al mondo e sono convinto sia una vetrina eccellente sia per le mie creazioni che per il mio futuro.
È il modo migliore per parlare alla generazione più giovane, quella maggiormente pronta ad approcciare questo mondo.

Young Designer Store, intervista al giovane designer Terence Coton | Collater.al
Young Designer Store, intervista al giovane designer Terence Coton | Collater.al
Young Designer Store, intervista al giovane designer Terence Coton | Collater.al

Designdesignproduct designsalone del mobile
Scritto da Collateral Crew
x
Ascolta su