Photography Nel mondo di Warhol: più di 130.000 foto inedite digitalizzate
Photographyartphotograhpy

Nel mondo di Warhol: più di 130.000 foto inedite digitalizzate

-
Claudia Fuggetti
Nel mondo di Warhol: più di 130.000 foto inedite digitalizzate | Collater.al

Andy Warhol per alcuni è un genio, per altri un mero mercificatore dell’arte, per me è entrambi. È incredibile come ci sia sempre occasione per parlare di lui e come sicuramente ce ne sarà anche in futuro: Andy ci ha lasciato un’eredità troppo ingombrante per passare inosservata; non potendo vivere la sua vita come piaceva a lui, per via dei suoi innumerevoli problemi fisici, ha deciso di archiviare e ricordare o meglio, costruire un ricordo vero o falso che sia.

A chi sarebbe importato davvero di Warhol come uomo, se non si fosse costruito il suo mondo?

Un mondo popolato da Lou Reed, Bowie, Basquiat, John Lennon e Yoko Ono, Madonna, Debbie Harry, gli Stones, Liza Minnelli, Bob Dylan, Elton John, le serate allo Studio 54 e tanto altro. Bisognava raccontare e preservare tutto questo, ecco perché l’artista ha ossessivamente documentato ogni sigolo momento con la sua macchina fotografica. L’esigenza del ricordo diventò compulsiva durante l’anno della sua morte (1987), tanto che sono state raccolte oltre 130.000 foto complessive, adesso finalmente disponibili online grazie al Cantor Arts Center e alla Stanford University, che hanno digitalizzato l’archivio fotografico di Warhol, precedentemente di proprietà della Andy Warhol Foundation for the Visual Arts.

In occasione della mostra Contact Warhol: Photography Without End, presso il Cantor Arts Center di Stanford, sarà possibile visionare l’archivio fotografico fino a gennaio 2019.

Nel mondo di Warhol: più di 130.000 foto inedite digitalizzate | Collater.al Nel mondo di Warhol: più di 130.000 foto inedite digitalizzate | Collater.al

Photographyartphotograhpy
Scritto da Claudia Fuggetti
x
Ascolta su