Photography Cinematography – Dogman
Photographycinematographyphotographypop corn

Cinematography – Dogman

-
Giordana Bonanno

Chi conosce la vera cronaca nera sul “canaro della Magliana” a cui si ispira Dogman noterà di certo, dopo averlo visto, che il film non vuole in alcun modo ricostruire i fatti come si dice che siano avvenuti, ma ci offre la possibilità di conoscerli in parte attraverso la cruda realtà di un’Italia terra di nessuno spogliata da tutto, dove ai margini di una periferia c’è Marcello, un uomo umile che dopo l’ennesima sopraffazione architetterà una vendetta inaspettata.

Il film del 2018 è stato un vero successo, premiato al Festival di Cannes, vincitore di 7 Nastri d’Argento e 9 David di Donatello insieme ad altri premi e molte candidature, arrivando al box office con 2,6 milioni di euro. 

Nicolai Brüel, direttore della fotografia, ha diretto le inquadrature seguendo una color palette predefinita che ispirasse la stessa atmosfera attraverso la luce naturale e quella artificiale; il primo colore che emerge è il blu, un blu acido che tende al verde dal quale cogliamo una sensazione di freddo glaciale ma anche impressionabile, due contrasti fondamentali che ritroviamo nel protagonista principale. 

La dimensione primitiva e selvaggia sulla quale veniamo catapultati è la stessa che il fotografo Billy Cress ci mostra attraverso i suoi scatti. Le strade vuote, gli edifici abbandonati, gli oggetti lasciati ai margini delle strade sono i segni di un mondo popolato e legato agli uomini in cui, però, appaiono solo raramente, quasi per caso.

L’attenzione, e di conseguenza l’obiettivo, di Billy vengono catturati dai luoghi che lo circondano cercando di dare vita a fotografie in cui la tranquillità, la calma e la quiete fanno da padrone.

Se il film ci racconta una storia realmente accaduta con dei personaggi e una trama ben definita, le sue fotografie invece non documentano per forza dei fatti, ma si prestano come palcoscenici sui quali immaginarceli.

Lo sapevi che: il regista Matteo Garrone ha spinto Marcello Fonte a bere whisky prima di eseguire alcune scene, in modo da interpretare meglio l’umore del personaggio.

Genere: Thriller
Regista: Matteo Garrone
Direttore della fotografia: Nicolai Brüel
Scrittori: Ugo Chiti, Matteo Garrone
Cast: Marcello Fonte, Edoardo Pesce, Nunzia Schiano 

Photographycinematographyphotographypop corn
Scritto da Giordana Bonanno
x
Ascolta su