Floating World il murales che si rivela specchiandosi nell’acqua

avatar
11 Settembre 2019

Lo street artist Ray Bartkus ha realizzato Floating World, un murales pensato per riflettersi nelle acque del fiume Šešupė.

Ray Bartkus è nato a Vilnius e dopo aver preso il diploma all’Accademia d’Arte ha iniziato a realizzare litografie, acqueforti e disegni a matita. Una volta trasferitosi a New York con la moglie le sue illustrazioni hanno iniziato ad attirare diverse testate, tra cui il New York Times, per il quale ha realizzato vignette e disegni per più di dieci anni. 

Solo dopo anni di carriera ha iniziato a dedicarsi ad altre forme artistiche, tra cui la street art. In quest’ambito si è differenziato da altri suoi colleghi grazie a un murales in particolare, Floating World

Si tratta di un lavoro che occupa tutta la superficie esterna di una casa che si affaccia sul fiume Šešupė, nel suo paese natale, la Lituania. A prima vista potrebbe non sorprendere, anzi, potrebbe anche non essere compreso a pieno. Potrete riconoscere un cigno, un nuotatore, due vogatori su una canoa, due delfini che saltano fuori dall’acqua, una ragazza che si tuffa, ma tutto al contrario, a testa in giù. 

Questa scelta è dovuta al fatto che il vero risultato finale di Floating World si rivela nel suo riflesso nel fiume, quando le figure si capovolgono e tornano nel loro habitat naturale, l’acqua. 

Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al
Floating World Ray Bartkus | Collater.al

Newsletter

Keep up to date!
Receive the latest news about art, music, design, creativity and street culture.
Share