Design Il progetto futuristico di Heatherwick Studio per un centro di arti performative
Designarchitecture

Il progetto futuristico di Heatherwick Studio per un centro di arti performative

-
Giulia Guido

Dopo un molo super-avanguardista a San Francisco, un parco-isola a New York e un grattacielo-giardino a Singapore, il rinomato Heatherwick Studio è stato scelto in seguito a un concorso per immaginare un edificio destinato alla città di Haikou sull’isola cinese Hainan. 

Dopo un processo creativo che ha coinvolto architetti e ingegneri, qualche giorno fa lo studio ha rivelato le prime immagini del progetto curate da Devisual: si tratterà di un centro per le arti performative che ha l’obiettivo di diventare per la comunità un luogo di incontro e di aggregazione. 

L’idea nasce dal fatto che spesso e volentieri i teatri prendono vita solo quando c’è effettivamente uno spettacolo, mentre per il resto del tempo chiudono le proprie porte diventando quasi fatiscenti. Il team di Heatherwick Studio ha pensato di trasformare il teatro in un luogo di scambio continuo sviluppando una struttura che accoglie al suo interno un teatro dell’opera, una sala da concerto, un teatro, viali e parchi. 

Questi spazi sono tutti coperti da una tettoia, vero elemento caratteristico del progetto, che prende ispirazione dal paesaggio vulcanico per la forma e dai costumi e dai colori dell’isola per l’estetica. 

La costruzione dell’edificio inizierà verso la fine del 2022 e una volta completato potrà ospitare 3.800 persone. 

Heatherwick Studio
Heatherwick Studio
Heatherwick Studio
Designarchitecture
Scritto da Giulia Guido
x
Ascolta su