Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici

Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Art

Sembrano dei grovigli contorti le sculture digitali dell’artista americano Ken Kelleher, che collocate in spazi pubblici riescono a stupire lo spettatore, alterando l’effettiva percezione spaziale del luogo in cui si trovano. Ogni rendering ha dimensioni gigantesche e sembra in forte contrasto con l’ambiente circostante di gallerie, giardini e piazze, quasi a voler sottolineare il carattere pop-esuberante dell’operazione artistica. Ken afferma che:

“There’s an element of surprise when you create something that has never before existed in the world. Sculpture for me is an inquiry into the deep mysterious nature of things. What does it say to you? Where will it love? What is its larger context of being?”

L’artista con le sue opere vuole trasmettere “sorpresa e gioia” e si ispira a scultori astratti come David Smith e Anthony Caro. L’arte digitale diventa il mezzo più efficace per dare vita alla sua fervida immaginazione, che si serve di forme elementari e le distorce, le gonfia e le altera, donando alla scultura la capacità di porre in continuo dialogo materia e forma, luce e ombra, tempo, spazio e contenuto.

Con il suo lavoro Ken si chiede cosa significhi creare, che si tratti di arte digitale o tangibile e, quali siano ancora le barriere da abbattere.

Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici | Collater.al

Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici
Art
Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici
Ken Kelleher, quando le sculture digitali invadono gli spazi pubblici
1 · 13
2 · 13
3 · 13
4 · 13
5 · 13
6 · 13
7 · 13
8 · 13
9 · 13
10 · 13
11 · 13
12 · 13
13 · 13
Nuances Selection, l’intervento di street art firmato NEVERCREW

Nuances Selection, l’intervento di street art firmato NEVERCREW

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

Il duo NEVERCREW ha realizzato Nuances Selection, un enorme murale a Aalborg (Danimarca).

Il duo è formato dagli artisti Christian Rebecchi e Pablo Togni crea dei fantastici lavori dal 1996. La loro arte si concentra sul rapporto tra uomo e natura, tra tempo e spazio, cercando di trasmettere allo spettatore la sensazione di essere parte di un sistema.  Per questo motivo le loro opere sono sempre pensate in base al luogo che andrà ad ospitarle.

Nuances Selection segue infatti la struttura del paesaggio, creando una narrazione che in maniera originale è basata su cartelle colore ideali. La loro tecnica mescola un tratto grafico semplice ed elementi iperrealistici e complessi.

La scelta di rappresentare delle balene è connessa con ciò che questi animali rappresentano. Qualcosa di vicino, conosciuto ma allo stesso tempo lontano che negli anni è diventato simbolo di una battaglia contro l’inquinamento, il potere dell’industria, la disumanizzazione.

Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al Nuances selection | Collater.al

Nuances Selection, l’intervento di street art firmato NEVERCREW
Art
Nuances Selection, l’intervento di street art firmato NEVERCREW
Nuances Selection, l’intervento di street art firmato NEVERCREW
1 · 15
2 · 15
3 · 15
4 · 15
5 · 15
6 · 15
7 · 15
8 · 15
9 · 15
10 · 15
11 · 15
12 · 15
13 · 15
14 · 15
15 · 15
Black Mirror torna a dicembre con Choose-Your-Own-Adventure

Black Mirror torna a dicembre con Choose-Your-Own-Adventure

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Art

La famosissima serie Black Mirror tornerà a dicembre con una proposta creativa del colosso Netflix, si tratta di Choose-Your-Own-Adventure, che permetterà allo spettatore di scegliere tra più possibilità di svolgimento di una storia.
I contenuti interattivi non saranno disponibili solo per gli adulti, ma anche per i bambini, un esempio è Puss in Books, che consente al pubblico di scegliere il cattivo dell’episodio ed eventualmente di tornare a scegliere un’altra opzione, una volta che la storia si è conclusa.

Black Mirror è uno degli show che più si presta a questo tipo di sperimentazione e permetterà varie opzioni di storytelling, che sicuramente renderanno ancora più intrigante la quinta stagione in uscita a dicembre.

Black Mirror torna a dicembre con Choose-Your-Own-Adventure | Collater.al Black Mirror torna a dicembre con Choose-Your-Own-Adventure | Collater.al

Black Mirror torna a dicembre con Choose-Your-Own-Adventure
Art
Black Mirror torna a dicembre con Choose-Your-Own-Adventure
Black Mirror torna a dicembre con Choose-Your-Own-Adventure
1 · 2
2 · 2
È uscito il secondo trailer ufficiale di Spider-Man: Un Nuovo Universo

È uscito il secondo trailer ufficiale di Spider-Man: Un Nuovo Universo

Giulia Guido · 1 anno fa · Art

Il nuovo trailer di Spider-Man: Un Nuovo Universo appena rilasciato da Sony Pictures conferma quel che era già stato anticipato con il primo trailer. Il primo film d’animazione su Peter Parker aka L’Uomo Ragno sarà una figata pazzesca!

Questo nuovo trailer ci svela qualcosa in più, come il rapporto che si creerà tra Miles Morales e Peter Parker o la presenza di più Spider-Man.

“How many more Spider-People are there?”

I nuovi supereroi del film, basato sul fumetto Ragnoverso della Marvel, verranno doppiati da una rosa d’attori tra cui figurano i nomi di Shamiek Moore, Hailee Steinfeld, Mahershala Ali, Jake Johnson, Liev Schreiber e Nicolas Cage.

Il film uscirà in America il 14 dicembre e nelle sale italiane il 20 dicembre 2018. Non ci resta che aspettare!

trailer ufficiale di Spider-Man | Collater.al
trailer ufficiale di Spider-Man | Collater.al
trailer ufficiale di Spider-Man | Collater.al
trailer ufficiale di Spider-Man | Collater.al
trailer ufficiale di Spider-Man | Collater.al
trailer ufficiale di Spider-Man | Collater.al

È uscito il secondo trailer ufficiale di Spider-Man: Un Nuovo Universo
Art
È uscito il secondo trailer ufficiale di Spider-Man: Un Nuovo Universo
È uscito il secondo trailer ufficiale di Spider-Man: Un Nuovo Universo
1 · 7
2 · 7
3 · 7
4 · 7
5 · 7
6 · 7
7 · 7
Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti

Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti

Claudia Fuggetti · 1 anno fa · Art

Sofia Bonati è un’artista argentina che con le sue illustrazioni riesce a catturare le sfaccettature dei vari tipi di personalità femminile. La bellezza dei suoi disegni si completa con un tratto distintivo, ovvero l’utilizzo costante di sfondi astratti come nuvole temporalesche, labirinti vertiginosi e motivi floreali.
Ogni donna è raffigurata da sola, per sottolinearne l’unicità; ciò che colpisce in particolare è la grande abilità dell’artista nel saper rappresentare fedelmente le espressioni facciali delle sue protagoniste e le relative sfumature.

Grafite e gesso, vernice e pennarelli, sono per lei strumenti indispensabili per poter ottenere il risultato sperato.
Le espressioni forti e distintive sul volto di ogni donna suggeriscono che i personaggi hanno il controllo del proprio ambiente, piuttosto che essere inclusi da essi. In una recente collaborazione con Society6, molte delle opere dell’artista sono state animate dal glitch artist Chris McDaniel, che potenzia l’impatto visivo di queste splendide creazioni.

Trovi altri lavori sul suo profilo Behance.

 Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al   Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al  Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti | Collater.al

Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti
Art
Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti
Sofia Bonati racconta le donne su sfondi astratti
1 · 18
2 · 18
3 · 18
4 · 18
5 · 18
6 · 18
7 · 18
8 · 18
9 · 18
10 · 18
11 · 18
12 · 18
13 · 18
14 · 18
15 · 18
16 · 18
17 · 18
18 · 18